"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Caro Danilo De Marco

rimettiti presto e torna in mezzo a noi.

(I tuoi amici)

Il saluto di Danilo

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Il cieco pastore che guidava 3 pecorelle smarrite

 

Di Simone Totaro

slug_lot@hotmail.com

Casarano, 02/04/2010

 

Tutti a perdere quella grande occasione che capita raramente ad un politico durante la sua carriera: l’occasione di stare in silenzio.

Vedo susseguirsi battute di pseudo-politica, di intenti e valori, di proclami e bandiere, in contrasto fra una direzione ed un gruppetto di sparuti rappresentanti della cittadinanza casaranese che proprio non sono riusciti a tenere la bocca chiusa.

Fare la morale e rivolgere accuse è una cosa sempre e comunque indelicata quando si proviene dalla stessa formazione politica ma dato che il gruppo Fersino, leader in testa, ha cambiato partito 4 volte in un anno, evidentemente questo buon costume non può riguardare i suoi componenti.

Non sono qui a difendere Fernando ed il lavoro svolto per conto di IO SUD durante il periodo antecedente le ultime consultazioni, sono cose che riguardano loro. Ma è ben evidente un dato di fatto: dai Popolari ad oggi, ovunque sia passata Francesca Fersino si sono contate solo divisioni e problemi, seppur qualche volta, anche tanti voti  (a Cesare quel che è di Cesare). O si vuole forse dimenticare che il trattamento, per carità ignobile e deprecabile, ricevuto da Fitto insieme a Casciaro è lo stesso poi inflitto a Paolo Zompì nel 2004? O negare che lo stesso trattamento si sarebbe tenuto qualora fosse stata accettata la presunta proposta di Fitto di ottenere l’assessorato alla provincia a discapito di Gianni Stefano?

Lamentare e denigrare l’affermazione dei sig.ri Tondo e Filippo inerenti all’utilizzo strumentale del movimento della Sen.Poli Bortone per fini “poltronistici”, è capzioso oltre che denotazione di coscienza non del tutto immacolata.

Così come affermare di aver ampiamente dimostrato alla cittadinanza il proprio distacco dalle posizioni di potere, sol perché si è rifiutata la falsissima ed altamente improbabile poltrona assessorile offerta da Raffaele Fitto per la Provincia fra i due turni consultivi del 2009, è altamente lontano da quella che in realtà è la considerazione di molti casaranesi, anche elettori di quella liber@città che ha preso, vorrei ricordare visto che ne facevo parte, circa 1300 voti, e non 3000 come impudentemente rivendicato dai tre consiglieri fersiniani (ammesso che abbiano scritto davvero loro quelle parole, visto che per alcuni di loro, se non li conoscessi personalmente, non saprei nemmeno che voce hanno dato il loro silenzio totale nelle sedute consiliari) nonché dal nostro vicesindaco.

Perché a molti, il passaggio in amministrazione, avvenuto solo ed esclusivamente dopo la certezza dell’affermazione di De Masi e dopo vari interventi in cui si promuoveva l’equidistanza del gruppo e degli elettori dai centri in competizione fra loro e dopo aver promesso l’impegno al fine di far crescere proprio liber@città, è sembrato proprio l’ultimo jolly da spendere in virtù della possibilità di raccattare una poltrona, che forse Francesca Fersino (stando alle dichiarazioni ultime) ritiene più stretta di quella di assessore provinciale da lei rifiutata (sempre dando per scontato che Fitto con la sua celebre coerenza e lealtà gliel’avrebbe veramente consegnata).

Le chiacchiere da bar, quali quelle che leggo sul nostro sito (lo definisco nostro ringraziando sempre Eugenio che ormai lo ha reso tale), sono da campagna elettorale. Ma in questo momento non scorgo nessun’altra consultazione a breve termine.

E leggere critiche e rancori verso il coordinatore cittadino di IO SUD del quale ci si fregiava di appartenere e rappresentare in Consiglio e Giunta Comunale, quando durante l’ultimo periodo di propaganda questi signori sono entrati nelle case per chiedere i voti per il Partito Democratico e per Remigio Venuti, mi sembra alquanto vile oltre che ipocrita.

Perché, per quanti errori possa aver commesso Rizzello, non credo che il gruppo di Francesca Fersino se ne fregasse qualcosa del simbolo e dei valori di Io Sud, e quindi della sua gestione. Forse proprio perché l’appartenenza al movimento, come suggeriscono politici navigati come Tondo e Filippo, era dovuta a ben altre ragioni.

Ed è inutile che poi intercorrano telefonate e frasi sibilate in cui si accusa me di mettere in giro certe voci, perché purtroppo a questi signori è successo come spesso avviene, che una volta passati “dall’altra parte” si perde il contatto con la gente.

E qualunque versione si vorrà dare sulla campagna elettorale e sul sostegno politico di questo gruppo, io con la gente ci sto ancora, e la gente parla.

Ed è inutile nascondersi dietro un dito.

Potrei continuare fino all’infinito, ma preferisco per rispetto ed amore di mia madre fermarmi qui.

Almeno per ora.

 P.S. se fra le risposte che arriveranno , qualcuno addurrà che io nell’ultima campagna elettorale ero parte di quel gruppo e sono stato forse il più grande “soldato crociato” di Francesca Fersino, rispondo già da subito: si impara sbagliando! Ed io ho sbagliato tantissimo.

Cordiali saluti.

 

____________________________________________________________________

03/04/2010 Nonostante le abissali differenze politiche che ci separano, non posso che apprezzare l’intervento del mio “ex allievo” Simone. Ritrovare in un ragazzo della sua età il bisogno di coerenza ed eleggerla a timone del proprio agire è sinonimo di speranza per tutti. Convinto come sono che la dialettica  e le differenze siano l’autentica espressione del vivere e del fare politica, riconfermo il mio augurio a Simone che rimanga lontano dai giochi politici di potere che sporcano la speranza ed il futuro.

Gabriele Bastianutti

gbastianutti@tiscali.it

 

 

 

03/04/2010 Pasqua è ormai alle porte e io devo ringraziare Simone Totaro per il regalo che ha voluto farmi quest'anno.
Ebbene sì, ero un pò delusa dal fatto che nonostante oltre 5000 voti il mio Gianni Stefano non ce l'avesse fatta a sedere nel consiglio regionale e triste allo stesso tempo perchè comunque nessun Casaranese ci era riuscito.
Però stamattina al risveglio, aprendo la pagina di Tuttocasarano, la mia sorpresa era lì. Portava la firma di un ragazzo che conosco, anche se non benissimo,  da un pò di tempo perchè amico di mio nipote. SIMONE TOTARO.
Avevo già letto la sua ultima lettera sul "day after" e mi aspettavo qualcosa in linea con quanto già affermato sul ministro Fitto, e invece.....
Invece Simone quest'anno per Pasqua mi ha dato la gioia di tornare a sperare nei giovani.Mi ha dimostrato che i ragazzi sono meglio dei politici navigati perchè hanno dalla loro il vigore della gioventù, la forza di non fermarsi davanti agli ostacoli e soprattutto il coraggio di urlare quando le cose non vanno.
Sono felice di sapere che ci sono persone che si ravvedono, persone che sono pronte a sbagliare e a rendersene conto.
Persone come Simone,persone come Gianni, persone come Fernando, che hanno forza di dire basta alla politica fatta di convenienze, alla politica fatta alla vecchia maniera, alla politica che non guarda in faccia gli avversari, alla politica che non si occupa del bene comune, che non sa quali siano le necessità  reali della città.
Questa cosa mi rincuora perchè è luogo comune dire che i giovani non hanno ideali, che sono vuoti, che non sanno fare.E invece con soddisfazione affermo che la chioccia deve andare  a scuola dai pulcini; che nel loro piccolo i pulcini hanno dato prova durante questa competizione elettorale di coerenza, di forza, di saggezza....Nonostante Fernando  Rizzello sapesse di non essere appoggiato e che non sarebbe riuscito nel suo intento, con serietà ed abnegazione ha portato la sua causa fino in fondo, aiutato da molti "pulcini" che hanno creduto in lui. E ha dimostrato dove sta la vera coerenza, qual è la vera forza.
Io a questi ragazzi coraggiosi auguro tutto il bene possibile, e mi auguro soprattutto per il bene della città, che non si stanchino e non cedano alle delusioni che sicuramente continueranno a incontrare sul proprio cammino, ma proseguano sulla propria strada ancora per molto tempo perchè Casarano ha bisogno di gente come loro.
Buona Pasqua a tutti
Patrizia Casciaro

patrizia.casciaro@hotmail.it

 

 

02.04.2010: 5° anniversario della morte di Papa Giovanni Paolo II

 

 

 

 

               

 

 

  23/03/2010 La focara ... grazie.

Di Marco Rocco Cavalera

 

   22/03/2010 Muore fra i "suoi " lavoratori a cui ha dedicato la vita. Addio Michele Frascaro

2 commenti

 

 

  19/03/2010 Sfiduciamolo

 

 

  19/03/2010 Andate a... votare.

Di Marco Rocco Cavalera

 

 

19/03/2010 Gaudemus in nomine Nichi!

Di Francisco La Manna

 

 

  18/03/2010 Casarano... chi sa, mi risponda!

Di Mila Stanic

3 commenti

 

 

  15/03/2010 "Una risposta all'Amaca di Serra sull'onestà"

1 commento

 

 

  13/03/2010 Corsi e ricorsi storici.... una lettera di Elsa Morante del 1945

 

 

  12/03/2010 Così Berlusconi ordinò: "Chiudete Annozero"

 

 

  12/03/2010 "Legittimo" un cazzo!

Di Francisco La Manna

 

Il Dr. ANTONIO INGROIA

(Procuratore antimafia di Palermo)

il 22 aprile sarà a Casarano

 

 

 

Casarano

 

03/01/2010 Dedicato a... Dott.ssa A. Vasquez

 

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.