"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Il leader Maximo come il baffo Moretti

 

 

Di Simone Totaro

slug_lot@hotmail.com

Casarano, 26/03/2010

 

Saranno più o meno 12 anni che ascolto il grande regista della sinistra italiana scimmiottare stupidaggini in serie sul suo presunto impegno per la Nazione ed in particolare per il nostro territorio. O sparlare su Berlusconi e soprattutto proclamare che il berlusconismo è morto e sepolto. Eppure dopo 12 anni il Presidente del Consiglio ed il capo del partito più votato d'Italia sono sempre quelli, seppure alle volte intervallati da qualche mortadella qua e là.

Eppure dopo 12 anni non trovo, a parte il marciapiede di Gallipoli e la sua barca parcheggiata al porto della stessa cittadina, un segno tangibile delle sue comode annose sedute sulle varie importanti poltrone.

Eppure dopo 12 anni ancora lo vediamo sbucare a Casarano, chiedere voti, sponsorizzare delle persone, fra le quali una alla quale ha giurato guerra, provando a farla fuori con ogni mezzo possibile, fino a sfidarla con le primarie per ricevere una batosta di quelle che difficilmente si scordano. Ma quest'uomo di gomma, il baffo più famoso d'Italia insieme a quello della Birra Moretti, evidentemente non ha vergogna, nè memoria, nè buon senso. E si lascia scivolare tutto sopra, come nulla fosse, presentando la sua faccia di bronzo agli elettori ogni volta che gli conviene, ogni volta che deve distribuire poltrone e poltroncine per mantenere o addirittura estendere il suo potentato.

A parte i discorsi vuoti sulla politica dell'opposizione italiana, il vero grande motivo del successo berlusconiano, a parte i proclami sulla fine del regime di Silvio, che come suddetto viene sbandierata da una vita, eppure lui è ancora lì bello e in forza a governare, volevo chiedere al baffo d'oro, anzi, di bronzo una semplice cosa: perchè non parla di Frisullo adducendo che lui "non si occupa delle questioni giudiziarie nè in un senso nè in un altro" se da 16 anni non fa che parlare di questo riferito al suo grande presunto nemico?!

Perchè parla di "noi" quando dice che gli indagati nello scandalo-sanità pugliese sono stati rimossi da tutti gli incarichi politici, soprattutto quelli istituzionali, quando mi pare che questo sia solo un merito di Nichi Vendola? Tra l'altro, uno dei pochi che questi abbia.
Perchè non aggiunge che l'ex assessore Tedesco, in odor di arresto, è stato "promosso" senatore in modo da scongiurare tale sciagura su di lui e sul partito?

Ed infine...Perchè questo losco signore, il più borghese altolocato oscuro e ambiguo sinistroide della storia italiana, continua a venire a Casarano?
E perchè, voi pochi casaranesi, ancora lo invitate?
Vorrei chiedere a Remigio Venuti, se crede davvero che Massimo D'Alema gli possa portare dei voti in più rispetto a quelli che lui può ottenere senza il suo leader.

E per concludere, voglio darvi la risposta alla domanda delle domande, al vostro dubbio più grande, alla vostra più grande incomprensione, al vostro incubo: sapete perchè Berlusconi non finisce mai? Perchè voi siete un partito che si spacca e muore anche quando vince le elezioni?
Ve lo chiedete ancora? La risposta era al Cinema Manzoni di Casarano mercoledì scorso. Era vestita in giacca e cravatta, aveva gli occhiali, e portava un bel folto baffetto, simile a quello del Baffo Moretti.

Solo che Baffo Moretti ha dichiaratamente l'obbiettivo di sollazzarvi ed ubriacarvi.

Il Baffo Maximo invece lo fa contro tutto quello che dovrebbe rappresentare i suoi ideali e la sua politica.

Simone Totaro

 

 

Sabina Guzzanti raiot 1

 

 

 

 

 

               

 

 

  23/03/2010 La focara ... grazie.

Di Marco Rocco Cavalera

 

   22/03/2010 Muore fra i "suoi " lavoratori a cui ha dedicato la vita. Addio Michele Frascaro

2 commenti

 

 

  19/03/2010 Sfiduciamolo

 

 

  19/03/2010 Andate a... votare.

Di Marco Rocco Cavalera

 

 

19/03/2010 Gaudemus in nomine Nichi!

Di Francisco La Manna

 

 

  18/03/2010 Casarano... chi sa, mi risponda!

Di Mila Stanic

3 commenti

 

 

  15/03/2010 "Una risposta all'Amaca di Serra sull'onestà"

1 commento

 

 

  13/03/2010 Corsi e ricorsi storici.... una lettera di Elsa Morante del 1945

 

 

  12/03/2010 Così Berlusconi ordinò: "Chiudete Annozero"

 

 

  12/03/2010 "Legittimo" un cazzo!

Di Francisco La Manna

 

 

 

Casarano

 

03/01/2010 Dedicato a... Dott.ssa A. Vasquez

 

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.