"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Lettera aperta al Governatore Nichi Vendola 

 

Di Federico Ruberto

federicoruberto@gmail.com

Casarano, 24/02/2010

 

Caro Governatore  Nichi Vendola,

mi presento: sono Federico Ruberto, 30 anni , da Casarano.

Ho deciso di scrivere  al MIO Governatore, perché, convinto proprio dalle sue parole, anch’io voglio una regione vicina ai cittadini, soprattutto quando si tratta di difendere l’ambiente, la natura, il nostro territorio, e presumo che, la difesa dell’ambiente in Puglia,sia un pilastro dell’azione politica del movimento Sinistra Ecologia e Libertà di cui Lei è portavoce .

Il motivo per cui scrivo riguarda il progetto della centrale a biomasse di prossima realizzazione  a Casarano.

Nei giorni scorsi (il 20/02/2010

http://www.tuttocasarano.it/articoli/heliantos%202.html)  

La Gazzetta del Mezzogiorno ha pubblicato la notizia che la regione avvia la procedura per l’autorizzazione unica della suddetta centrale.

A Casarano si parla di biomasse da diversi anni e, nel recente passato ,in seguito alla presentazione di una domanda per la realizzazione di quest’impianto,sono nati comitati cittadini contrari ad essa, tant’è che nel gennaio 2009 il consiglio comunale, come in seguito riportato dalla stampa,

http://www.iltaccoditalia.info/sito/index-a.asp?id=5876 , delibera che,sulla realizzazione di questa centrale, ci sarà un referendum comunale.

La vicenda cadde nel dimenticatoio  perché si avvicinava la data  delle elezioni amministrative (questa però è un'altra storia!!!)

Ora,caro Governatore vorrei che Lei usasse le sue grandi doti di comunicatore e la grande capacità che ha nel risvegliare le coscienze dei cittadini

PER CHIEDERLE :

 

1)  di fare una cosa di SINISTRA (stare dalla parte della gente) ECOLOGIA (siamo sicuri  che non sia meglio l’eolico o il fotovoltaico,rispetto alle biomasse?) LIBERTA’(possiamo  avere il diritto di scegliere?) ;

 

2) di intervenire sul Sindaco  per consentire a tutti i Casaranesi  di  scegliere,attraverso  un  referendum,se vogliono o meno questa centrale a biomasse,o,partendo dal presupposto che, la scelta di investire nelle energie rinnovabili è fondamentale per un futuro migliore della Puglia, sia concesso ai cittadini  di scegliere quali di queste energie debbono essere autorizzate sul territorio.

 

Caro Govenatore, ho il sospetto di esser stato raggirato  (voglio credere che anche Lei è vittima dello stesso raggiro), perché, se da cittadino aspettavo il referendum, oggi  invece leggo che “la regione “accelera”  sulla megacentrale da costruire a Casarano.   Ora il se  Sindaco “dimentica” di chiamare il Governatore per informarlo: “guarda caro Nichi ,io Ivan De Masi,  voglio essere al di sopra di ogni sospetto,e soprattutto non voglio assolutamente che i miei avversari politici  possano fare demagogia,perchè  prima di fare il sindaco ero socio di Italgest,  ti informo  che,  il consiglio comunale di Casarano,ha deliberato, nel gennaio2009,  il ricorso al referendum per la  centrale a biomasse ,quindi ,prima del rilascio  dell’autorizzazione unica,si fa il referendum”, forse la regione non avrebbe “accelerato” l’iter e magari,in occasione delle prossime elezioni regionali,avremmo potuto fare il referendum per scegliere  liberamente quali energie rinnovabili avere sul nostro territorio

Concludo sperando di dare un suggerimento al Mio Governatore, anche per guadagnare quei pochi punti percentuali  che, stando ai sondaggi,le mancano per vincere al primo turno: “forse è arrivato il momento,per l’istituzione  “Regione Puglia”,di sapere QUALE ENERGIA ALTERNATIVA  vogliono i pugliesi, o, almeno,  che ci sia una  legge,che imponga a  tutti i comuni che vogliono sviluppare tali impianti, di  fare un referendum per scegliere tra:Biomasse,Fotovoltaico o Eolico

 

So che è molto impegnato con la campagna elettorale,ma, spero  quanto prima, di  conoscere la sua posizione ufficiale  sulla possibilità di far scegliere a noi pugliesi la nostra energia alternativa.

 

___________________________________________________________________________

 

24/02/2010 Caro Federico,
io credo che l'equazione sia stata piu' o meno questa... a Casarano, nonostante i miei avversari abbiano urlato ai quattro venti la questione della centrale, sono stato eletto sindaco con 60 e qualcosa percento (mica vero... ha preso a malapena 300 voti in piu' al ballottaggio rispetto al primo turno, facendo un balzo del 15% perche' hanno votato quasi 3000 cittadini in meno, dati "La Repubblica" : http://www.repubblica.it/speciale/2009/elezioni/comunali/casarano.html... "bisogna stare attenti a parlare di percenti", diceva il mio maestro)... dopo le elezioni si e' unito a noi uno dei nostri avversari (portandoci in dote un bel mucchio di voti), alle primarie abbiamo sotenuto a gran forza un candidato che in Puglia le ha prese di brutto ma a Casarano ha sbancato... Casarano ci segue.. che bisogno c'e´ di fare un referendum? Vogliamo a tutti i costi spendere soldi che il comune (grazie a chi?) non ha, per avere un risultato scontato?
Chiaro, in clima pre-elettorale se un referendum dice no, qualcuno a Bari si spaventa e blocca, invece di accellerare... perche', come scrivevo, qua sembra che il comune possa fare ben poco per opporsi alla decisione che prenderanno a Bari...
Chissa' che ormai non sia troppo tardi per fermare sto treno... ahime'...

William Ghilardi

william.ghilardi@googlemail.com
 

 

 Nativi americani!!!

 

 

 

 

 

               

 

Casarano

 

 

05/02/2010 Personaggi illustri di Casarano: Clodomiro Albanese

 

 

12/02/2010  Un disperato bisogno di lavoro

 

17/01/2010 Troppi compiti?! Una mamma esasperata

 

 

 

Casarano

 

03/01/2010 Dedicato a... Dott.ssa A. Vasquez

 

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.