"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Maleducazione in Consiglio Comunale...

 

 

 

Di Simone Totaro

slug_lot@hotmail.com  

Casarano, 02/03/2010

 

Caro Eugenio,
a parte in un'occasione, la penultima, ho seguito tutti i Consigli Comunali dell'attuale Legislatura casaranese e ho notato ogni volta alcuni cattivi costumi da parte dei nostri consiglieri, che vista la reiterazione di alcuni atteggiamenti potrebbero essere tacciati di maleducazione e mancanza di rispetto verso l'assise stesso e ancor di più verso quei cittadini che provano a seguire lo svolgimento dei lavori della riunione.


Mi riferisco innanzitutto ai cellulari che suonano e trillano in continuazione.
Ad inizio della prima riunione del consiglio, subito dopo la nomina se non vado errato, il Presidente Zompì invitò i Consiglieri a spegnere tutti i cellulari all'ingresso nell'aula per prendere parte alle riunioni dell'assise.


Ora, comprendo benissimo che, trattandosi di professionisti e potendo esserci comunque situazioni d'emergenza, ci sia una necessità di farsi trovare reperibili anche in aula consigliare. Ma, mi chiedo, è così impossibile togliere le suonerie durante la seduta? E' possibile rispondere immediatamente a prescindere da chi ci sia dall'altra parte, piuttosto che perdere diversi irritanti secondi di trilli e strilli per cercare di leggere l'interlocutore sullo schermino? E' possibile uscire dall'aula per eseguire la telefonata piuttosto che rispondere ed effettuarla nell'aula, magari durante l'intervento di un collega consigliere (qualcuno, comunque, esce. Ma non tutti)?


Infine vorrei capire perchè quando il Presidente chiede a chiunque voglia intervenire, di farsi avanti, questi (chiunque sia) aspetta diversi secondi fino ad alzare la mano solo nel momento in cui Zompì annuncia di passare alla discussione successiva, nonostante questi abbia atteso e guardato i banchi dei colleghi per diversi secondi. Mi sembra molto irrispettoso nei confronti della figura del Presidente.


Così come è irrispettoso nei confronti di TUTTI, ovvero Sindaco, Presidente, colleghi Consiglieri e Cittadini, che una dichiarazione di qualunque natura essa sia, si protragga per troppo tempo oltre il limite consentito, e che certi consiglieri ignorino i ripetuti richiami a terminare in breve i loro interventi.
Fossi io il Presidente, dopo il primo richiamo, al secondo spegnerei i microfoni.

Solo questo, per far campire come una riunione apparentemente innoqua da svolgere in un'ora, finisca per durare almeno il triplo solo per queste piccole mancanze che si ripetono da quando il Consiglio è insediato, e che faremmo bene a risparmiarci.
Ovviamente non vi sono riferimenti particolari e indicativi di talune persone piuttosto che altre perchè, ahimè, questi cattivi costumi sono evidenti a prescindere dagli schieramenti politici presenti nell'aula.

Cordialmente,
Simone Totaro

 

 

 

Gioacchino Genchi a Casarano 3 marzo 2010

 

 

 

 

Il Tg1 di Minzolini dichiara Mills ASSOLTO! VERGOGNOSO!

 

 

 

 

               

 

 

05/02/2010 Personaggi illustri di Casarano: Clodomiro Albanese

 

 

12/02/2010  Un disperato bisogno di lavoro

 

17/01/2010 Troppi compiti?! Una mamma esasperata

 

 

 

 

 

 

Casarano

 

Casarano

 

03/01/2010 Dedicato a... Dott.ssa A. Vasquez

 

 

 

 

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.