"Come arrivano lontano i raggi di quella piccola candela: così splende una buona azione in un mondo malvagio."
(W. Shakespeare)

 

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

"L'amore, al pari della preghiera, è una forza e un processo evolutivo. E' curativo. E' creativo." (Z. Gale)

Sei sempre tu uomo del mio tempo

 

Di Gabriele Bastanutti

gbastianutti@tiscali.it 

Casarano, 06/01/2010

Agrifoglio

 

Ho fatto di tutto per anestetizzarmi dalle vicende della bassa politica convinto che dichiarazioni, alleanze, proclami, promesse, fossero nient’altro che  trappole linguistiche per difendere privilegi ed appropriarsi di piccoli spazi di potere.

Oggi però la lettura del “Quotidiano” che riportava la sponsorizzazione  di Ivan De Masi alla candidatura Boccia – che auspica un passo indietro di Vendola – ha scatenato in me una sorta di necessità morale ed è per questo che ho deciso di scrivere alcune considerazioni.

Non mi infangherò nella melma delle contorte e quanto mai ipotetiche finalità dell’ “alta politica” ; preferisco interessarmi della dimensione umana spesso calpestata e ridicolizzata da chi di “politica se ne intende”.

Vi racconterò un episodio che spero possa aiutare a far luce sulla differenza tra l’uomo politico  e l’imprenditore politico. Quasi un anno fa, insieme ad una delegazione di amici e compagni di Casarano, ci recammo a Bari per un colloquio con Nichi  inerente le elezioni amministrative della nostra città. Auspicavamo che il presidente si schierasse dalla nostra parte e scongiuravamo la candidatura di De Masi a nostro avviso pericolosa ed azzardata quanto quella di Berlusconi a livello nazionale. Fu un colloquio di quasi due ore  nel quale Nichi, senza molti giri di parole, nonostante il suo sostegno al nostro progetto, evidenziò tutte le sue difficoltà sia dal punto di vista della dimensione umana nello schierarsi contro Ivan “l’amico fedele” , e sia da un punto di vista prettamente politico che comportava una rottura di  ciò che allora appariva il centrosinistra e che oggi assume sempre di più i connotati del centrodestra (IDV ed i Verdi si defilarono dalla coalizione De Masi che potè contare sull’apoggio di Io Sud ed UDC).  Vendola non venne mai a Casarano né mai si recò a Copertino dove il centrosinistra si presentava diviso. Non spese nemmeno una parola per il candidato della sua parte. Nonostante il mio piccolo rammarico, sono convinto  – pur non avendone le prove – che dopo le elezioni Nichi si sia congratulato con Ivan: conosco la sua umanità, il suo essere signore, il suo dar valore ai rapporti umani, ahimè le sue debolezze. In un’ottica regionale e nazionale, Nichi preferì non schierarsi con chi rappresentava esclusivamente il suo movimento, non diede ascolto a chi era dalla sua parte e si batteva non per difendere interessi personali, ma per il semplice bisogno di equità, giustizia e legalità che il suo pensiero incarnava. Il movimento “senza soldi”, il movimento di coloro che da soli affiggevano i loro manifesti, il movimento dei giovani e degli utopisti, il movimento senza sponsor ne grandi imprese, il movimento di quelli che “alla fine non concludono mai niente”, ebbe ragione perché compresero l’illusione e la precarietà di una coalizione il cui unico collante era la gestione del potere. Nichi privilegiò l’interesse di un progetto di una prospettiva unitaria a costo di sacrificare il suo movimento e chi per lui si era speso.

Ivan, al contrario, oggi sceglie di conformarsi alle volontà del “partito che conta” del suo capo, dei “più forti”.

“Sei sempre tu uomo del mio tempo” direbbe il poeta… quella fiducia mal riposta, quella speranza oggi tradita, non è un progetto cestinato che insudicia il sentiero del domani, ma è un aquilone altissimo che naviga nell’azzurro del cielo. Gli errori spesso si rivelano più utili e fecondi delle scelte “utili”….

... Io sto con Nichi

Gabriele Bastianutti

 

 

 

 

 

Enzo Biagi Intervista a Don Luigi Ciotti

 


 

Paolo Borsellino - CONTIGUITA' MAFIA-POLITICA (26-1-89)

 

 

 

 

 

 

               

 

28/12/09 Rocco Stefanelli espone nel sedile settecentesco di piazza S. Giovanni i suoi lavori di cartapesta

 

24/12/09 E' Natale ogni volta che...

 

 

22/12/09 Per tutto il periodo delle festività natalizie, presso l’edicola San Domenico di Casarano potete trovare presepi del Commercio Equo e Solidale

 

 

Casarano

 

 

 

 

Buone Feste...

 

31/05/04 Conferita a don Ciotti la cittadinanza onoraria

 

 

 

2000 - 2009 www.tuttocasarano.it All rights reserved.