Se vuoi fare un regalo per Natale o per il Nuovo Anno, scegli i cesti di MADE IN CASARANO

farai un regalo utile a chi lo riceverà e in più aiuterai le aziende della nostra città.

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Il 20 novembre presidiamo i tribunali per esprimere sostegno ai magistrati più esposti nella lotta alla criminalità organizzata »

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Preghiera indiana: Grande Spirito, dammi la saggezza e la forza di non giudicare mai nessuno se prima non ho percorso almeno un miglio nei suoi mocassini.

… Ma alla fine dove e chi ha deciso

la posizione del Comune di Casarano sulla centrale a biomasse??

 

 

Partito Democratico Casarano

Casarano, 17/11/2010

 

La notizia appresa dalla stampa dell’imminente convocazione della Conferenza dei Servizi presso la Regione Puglia giovedì 18 novembre prossimo, con all’ordine del giorno la discussione sulla centrale a biomasse di Casarano, porta il PD ad esprimere ufficialmente il proprio dissenso rispetto al metodo di conduzione dell’intera vicenda da parte dell’amministrazione comunale, considerato che il sindaco De Masi aveva assunto in campagna elettorale l’impegno che “deciderà la città” su questo tema. La fiducia riposta dai partiti della coalizione in questo modo viene calpestata, ma soprattutto la fiducia riposta dai cittadini, che su questo tema avevano avuto ampie rassicurazioni  direttamente dal candidato Ivan De Masi negli incontri “porta a porta” e nei pubblici dibattiti.

Il Partito Democratico nell’estate scorsa aveva già richiesto una verifica al Sindaco su questo e su altri temi della vita amministrativa delle città, in particolare auspicando coerenza rispetto alle promesse fatte.

Ad oggi nessuna risposta ufficiale ci è stata fornita ed anzi, il nostro partito viene volutamente escluso, (ma ne siamo grati), da riunioni più o meno segrete fatte al cospetto di parenti industriali per decidere fuori dal consiglio comunale (fatto questo particolarmente grave), le sorti della nostra città.

La città aveva chiesto più trasparenza e partecipazione su questo tema; non c’è stato il referendum, non c’è stata nessuna forma di consultazione, ma neanche una libera e trasparente discussione in consiglio comunale. All’opposto la città ha ottenuto soltanto riunioni segrete e compiacenza, di chi intende decidere per tutti, al posto di tutti, probabilmente contro tutti. Il Partito Democratico esprime il proprio disappunto circa il metodo che il sindaco De Masi sta imponendo alla conduzione dell’intera vita amministrativa, in particolare e da ultimo su argomenti come quello della “Centrale a biomasse alla Italgest”, temi sui quali invece avrebbe dovuto caratterizzarsi per un particolare slancio di trasparenza amministrativa e posizione terza rispetto alle

volontà popolari.

Rimane il rammarico di dover constatare come l’agenda delle iniziative amministrative viene scritta con la matita degli interessi diretti più che con la penna indelebile del bene cittadino.

Partito Democratico - Casarano

 

 

 

12/11/2010 Scatta una foto e partecipa alla realizzazione del calendario

MADE IN CASARANO 2011

 

 

 


Roberto BENIGNI: Sconfiggere il male - "Vieni via con me" di Fabio FAZIO e Roberto SAVIANO

 

 

 

 

 

 

 

               

 

 

 

 

 

 

 

 

L'era Capozza

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.