TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

OFFERTE LAVORATIVE

MESE DI NOVEMBRE

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Preghiera indiana: Grande Spirito, dammi la saggezza e la forza di non giudicare mai nessuno se prima non ho percorso almeno un miglio nei suoi mocassini.

Fiction su PIO XII: una patacca apologetica

 

 

 

Di Fracesco Primiceri

francoprimeceri@yahoo.it

Casarano,06/11/2010

 

Non si può non condividere l'opinione del rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni, quando critica la miniserie televisiva Sotto il cielo di  Roma trasmessa qualche giorno fa su Rai Uno. La fiction ricostruisce (si far dire) la figura di Pio XII e l'atteggiamento della Chiesa verso la Shoah ed il nazismo. Di Segni, nell'intervista rilasciata al direttore Giacomo Khan sul mensile Shalom, parla di “patacca che segue una finalità ben precisa”, ovvero quella “di dimostrare l’assoluta bontà di quel pontefice e la giustificazione politica e morale di tutto ciò che ha fatto”.

Si tratta di una “opera apologetica carente e piena di errori e imprecisioni”, perchè “la questione quanto mai controversa non si può esaurire con una discussione rapida e semplificata che finisce con una assoluzione finale scontata e apologetica, senza mostrare tutti gli aspetti e tutti i dati”. Il rabbino esprime perciò “particolare rammarico personale”. Continua ancora Di Segni “Lo sceneggiato di oggi è invece a senso unico con l’aggravante di una impostazione storica piena di imprecisioni, con scelte politiche gravi come ad esempio la rimozione delle responsabilità fasciste”.

Sulla beatificazione di papa Pacelli, Di Segni chiarisce che è un fatto interno alla Chiesa e non c'è alcun diritto di intervenire da parte sua; ma “il problema è sul significato e sull’impatto dal punto di vista storico”, perchè se “la beatificazione è il riconoscimento della giustezza di certi comporamenti storici e questi comportamenti non sono chiari e anzi sono criticabili per molti aspetti”, allora “la beatificazione vuole essere una sorta di lavatrice della memoria, di indifferenza se non di ostilità antiebraica”.

Consiglierei, per quanti volessero approfondire la questione riguardante il silenzio di Pio XII sullo sterminio degli ebrei, la lettura dell'ottimo articolo di Giovanni Miccoli su Micromega online.

Dice bene Corrado Augias su “la Repubblica” del 15 ottobre scorso: “Lo scopo della fiction è tratteggiare al meglio una figura preparandola alla santità. Non è da sceneggiati come questo che si può pretendere una sia pur approssimativa verità storica”

 

 

Facciamo di Casarano un Comune Virtuoso

 

 

 

 

 

 

 

               

 

 

Casarano

    17/10/2010 Santo Stefano. Primo martire

 

 

    15/10/2010 La lampada del genio.

Di William Ghilardi

 

 

    13/10/2010 Salviamo la vita di Sakineh Mohammadi Ashtiani.

Di Tommaso Lupo

3 commenti

 

 

Casarano

 

L'era Capozza

 

  Ritrovato un antichissimo palmento, in zona casaranello. dal sito www.pinodenuzzo.com

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.