Se vuoi fare un regalo per Natale o per il Nuovo Anno, scegli i cesti di MADE IN CASARANO

farai un regalo utile a chi lo riceverà e in più aiuterai le aziende della nostra città.

 

 

 

 

 TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Il 20 novembre presidiamo i tribunali per esprimere sostegno ai magistrati più esposti nella lotta alla criminalità organizzata »

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

Preghiera indiana: Grande Spirito, dammi la saggezza e la forza di non giudicare mai nessuno se prima non ho percorso almeno un miglio nei suoi mocassini.

Notti di stelle sul palcoscenico del «Filograna»

 

 

 

 

Di  Alberto Nutricati

anutrica@tiscali.it

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 10/11/2010

 

Tutto pronto per l’ottava edizione di «Pensiamo in Prosa», la stagione teatrale a cura del Comune di Casarano in collaborazione con il consorzio Teatro pubblico pugliese. Anche quest’anno l’Assessorato alla cultura di Casarano è riuscito ad allestire un cartellone di qualità. Si va da Marco Paolini a Kledi Kadiu, da Paolo Rossi a Tullio Solenghi e Maurizio Micheli, da Moni Ovadia a Carlo Giuffrè, passando per i Cantieri Koreja.

Si inizia il 17 dicembre con T4 Vite indegne di essere vissute, l’ultimo lavoro, ancora in fieri, di Marco Paolini, che torna per la terza volta a Casarano.
Questa volta, più che di uno spettacolo, si tratta come si legge nella scheda tecnica dell’appuntamento, dello «studio per un racconto» su Aktion T4, il programma di eliminazione sistematica di disabili fisici e psichici che la Germania nazista mise in atto dal 1939 al 1941.

Il 4 gennaio sarà la volta di Non solo bolero, con il famoso ballerino albanese Kledi Kadiu, reso noto dal programma televisivo Amici di Maria De Filippi. Ad affiancare Kledi sarà Emanuela Bianchini.

Il 31 gennaio spazio all’imprevedibile comicità di Paolo Rossi con Il mistero buffo di Dario Fo. Per Paolo Rossi si tratta della sua prima volta a Casarano dopo che, nel 2008, fu costretto ad annullare tutte le date della sua tournée, compresa quella casaranese. Si tratta della rivisitazione della nota opera di Dario Fo, con il quale Paolo Rossi esordì sul palcoscenico nel lontano 1978.

Il 6 febbraio, spazio al duo Tullio Solenghi e Maurizio Micheli con la commedia Italiani si nasce, un modo insolito per festeggiare i 150 anni dell’unità d’Italia attraverso una carrellata storica di personaggi più o meno noti.

Il 19 febbraio andrà in scena Iancu dei cantieri Koreja. Fabrizio Saccomanno renderà, a modo suo, lo spaccato di un paesino del profondo Sud dei primi anni ’80. Il primo marzo sarà Moni Ovadia a tornare per la terza volta a Casarano, dove metterà in scena Shylock, un’originale rivisitazione del Mercante di Venezia di Shakespeare.

A chiudere la rassegna sarà, il 12 marzo, Carlo Giuffrè, con I casi sono due, commedia ambientata nella Napoli di inizi ‘900. Anche per Carlo Giuffrè si tratta di un ritorno a Casarano, dove aveva fatto tappa già nel 2007.
Tutti gli spettacoli si svolgeranno nel teatro «Antonio Filograna».
Il costo degli abbonamenti è di cento euro per il primo settore (80 per gli ultrasessantenni e i disabili e 60 per i giovani) e di 80 euro per il secondo settore (riduzioni: 60 e 45).

I biglietti costeranno 25 euro per il primo settore (ridotti: 20 e 15) e 20 euro per il secondo settore (ridotti: 12 e 10). La campagna abbonamenti avrà avvio a breve. Per informazioni visitare il sito www.comunedicasarano.com  
 

A febbraio partirà inoltre la rassegna «La scena dei ragazzi», anch’essa organizzata dal Comune e dal Teatro pubblico pugliese ed il cui cartellone prevede sei spettacoli: Al gran teatro di Mangiafuoco (3 febbraio), Il vecchio e il mare (21 febbraio), Abbecedario (23 febbraio), Iancu (19 marzo), Robin Hood (30 marzo), Le mille e una notte di Bertuccia (19 aprile).

 

 


Roberto BENIGNI: Sconfiggere il male - "Vieni via con me" di Fabio FAZIO e Roberto SAVIANO

 

 

 

 

 

 

 

               

 

 

Casarano

 

 

Casarano

 

L'era Capozza

 

  Ritrovato un antichissimo palmento, in zona casaranello. dal sito www.pinodenuzzo.com

 

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

 

 

2000 - 2010 www.tuttocasarano.it All rights reserved.