TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

 Oggi vi segnaliamo il Blog di Remo Tomasi: http://mentelibera.blogspot.com/  

Biomasse: si chiama «Energia, Ambiente e Vita», nasce il Comitato intercomunale.

 

 

Di Enzo Schiavano

Dal Nuovo Quotidiano di Puglia del 28/12/2007

 

Si chiama “Energia Ambiente e Vita” ed è stato costituito il 21 dicembre scorso presso lo studio di un avvocato. E’ il Comitato intercomunale nato dall’iniziativa di alcuni esponenti politici per garantire maggiore informazione e trasparenza sul progetto, presentato dalla società “Italgest Energia”, di realizzare nella zona industriale una centrale a biomasse. Il comitato ha cominciato a raccogliere le prime adesioni e pare che i cittadini sottoscrittori abbiano raggiunto, la sera stessa della costituzione, il numero di 65. Non è stato ancora ufficializzato l’elenco dei cittadini che hanno aderito anche perché, sostengono i promotori del comitato “Energia Ambiente e Vita”, nei prossimi giorni saranno organizzati dei centri di raccolta in punti centrali della città.

Il comitato – spiega un comunicato stampa diffuso nei giorni scorsi – è nato dall’esigenza dei cittadini casaranesi “di essere informati in modo serio ed approfondito sulle opportunità ma, soprattutto, sulle conseguenze” legate alla possibile realizzazione dell’impianto del Gruppo Italgest. “La consapevolezza che quello che accade in una città produce inevitabilmente effetti sul territorio circostante – si legge nella nota – è alla base del carattere intercomunale del comitato. Vi fanno parte, infatti, cittadini di Casarano, Collepasso, Supersano e Sannicola e l’obiettivo è quello di allargare ulteriormente la partecipazione ad altri paesi del Salento”.

“Sui progetti della società Italgest Energia di realizzare due mega-centrali a biomasse, una a Lecce e una a Casarano, si sa ben poco – sottolinea il comitato – e l’impressione comune è che l’imprenditore proponente, nonostante le dichiarazioni di disponibilità, finora si sia volutamente sottratto ai dibattiti nei quali potevano essere avanzati legittimi dubbi sulla bontà e sulla opportunità delle centrali. Lo sviluppo del territorio e la creazione di posti di lavoro è un obiettivo che tutti hanno a cuore. E’ però necessario – osserva il comitato – che i progetti di sviluppo non siano in contrasto con la tutela della salute, dell’ambiente e dello stesso territorio”.

Per il comitato “non si può speculare sul gravissimo problema della disoccupazione per raggiungere scopi personali” e conclude il suo primo intervento pubblico con un sostanziale invito ad abbandonare la strada delle biomasse verso un più sicuro utilizzo dell’energia solare. “Altre nazioni europee stanno dimettendo le centrali a biomasse, optando per il fotovoltaico e l’eolico – osserva la nota – che certamente non causano inquinamento né impoverimento delle risorse, prima fra tutte quella idrica. E allora – conclude il comitato – se la Germania investe sull’energia solare perché non lo dovrebbe fare proprio il Salento?”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 

Nessuno tocchi Clementina

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

 

  17/12/07 E' in edicola "il tempo e la musa" la prima pubblicazione di Davide Barletta

 

 

 12/12/07 Quando le nostre scelte, per negligenza o per scelta,  ricadono sugli altri.

Di Gabriele Bastianutti

 

 

  11/12/07 William Ghilardi sul nostro Forum prova ad immaginare lo sviluppo economico della nostra città e chiede il vostro contributo di idee.

 

 

  11/12/07 Femore rotto durante una passeggiata in bicicletta ad Otranto, per colpa di una buca.

 

 

  11/12/07 Il Patto di ferro del centrodestra. Di Francesco De Vita. Un commento

 

 

 

 

2000 - 2007 www.tuttocasarano.it All rights reserved.