TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

La prima scuola salentina ad ottenere la qualifica Iso 9000
Certificazione di qualità Esperti norvegesi promuovono il Bottazzi

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 08/01/04

 

 

Il «Bottazzi» ha superato con un giudizio di «sufficiente» la verifica effettuata dalla Dnv, la società specializzata norvegese per il riconoscimento e la certificazione dei Sistemi di Qualità secondo le norme europee Iso9000. Si tratta della prima scuola in provincia che si è sottoposta ad una verifica della qualità relativa a «Progettazione ed erogazione di servizi di istruzione secondaria superiore, di corsi di formazione e riqualificazione professionale».
Per farsi valutare, il «Bottazzi» ha scelto uno degli istituti più accreditati a livello europeo. Si tratta della «Det Norske Veritas», una fondazione norvegese che nell'ambito di Qualità, Ambiente e Sicurezza svolge attività a livello internazionale mirate a certificare Sistemi di Qualità Operante in più di 100 paesi con 5500 dipendenti. La Dnv in Italia svolge le proprie attività attraverso un organico di 200 persone altamente qualificate. Nel caso specifico, gli operatori della società norvegese hanno effettuato la verifica il 15 e 16 dicembre scorsi all'interno della scuola, dopo aver concordato «il manuale della qualità» con la scuola, a seguito di una riunione preliminare col dirigente scolastico Franco Fasano, con la professoressa Alessandra Mengoli e con i professori Giuseppe Coti e Donato Attanasio. Per due giorni di seguito, dunque, gli esperti hanno radiografato tutti i settori della vita scolastica, ad esclusione dell'aspetto didattico. Docenti, amministrativi, ausiliari, alunni e genitori sono stati sottoposti ad una griglia di valutazione per verificare se il funzionamento dei servizi è conforme alla norma. Gli esperti potevano esprimere un giudizio di «non conformità» o una «osservazione». Il primo esprimeva «il mancato soddisfacimento di uno specifico requisito», la seconda «un commento di una condizione esistente che a giudizio dell'ispettore richiede chiarimenti». Alla fine gli ispettori hanno espresso un giudizio positivo, avendo sollevato semplicemente 9 "osservazioni". Ma quali sono i settori dove sono state formulate le osservazioni? «Una osservazione si riferiva al modello di domanda di iscrizione scaricabile dal sito internet, dove l'indirizzo della sede di Racale non era stato aggiornato, un'altra si riferiva al fatto che nella nuova sede di Racale non era stato esposto in bacheca il Piano di emergenza, un'altra ancora al linguaggio usato nel redigere il Pof, una invece si riferiva all'elenco dei fornitori qualificati ed all'opportunità di pretendere dai fornitori le assicurazioni sui prodotti forniti. Complessivamente il giudizio è stato sufficiente, con comprensibile soddisfazione di tutto il personale. Ma a distanza di sei mesi sarà ripetuta un'altra verifica, a riprova che anche per la scuola «gli esami non finiscono mai».

 

 

Scrivi la tua opinione sul nostro Forum