TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

PASQUA DI SOLIDARIETA'

di Enzo Schiavano, dal Quotidiano del 26/03/05

 

Gloria può riprendere la strada per Siena. Tra poco potrà ricominciare la terapia nel centro specializzato toscano per alleviare gli effetti della sua grave malattia. Grazie al grande cuore della comunità parrocchiale del S. Cuore di Gesù e alle centinaia di casaranesi che hanno risposto convinti all’iniziativa de U Santu Lazzaru, la Quaresima di solidarietà della tradizione salentina organizzata dall’associazione onlus “Centro Storico” e dalla parrocchia diretta da don Antonio Minerba. La manifestazione, infatti, è riuscita a raccogliere 10.200 euro (dato stimato a martedì scorso) che serviranno ad acquistare un’automobile adeguatamente attrezzata per poter trasportare Gloria al centro specializzato di Siena.

A causa dell’aggravarsi delle condizioni della ragazza, infatti, la famiglia Toma (padre cassintegrato, madre casalinga, due figlie) aveva sospeso da due anni le terapie perché era impossibile trasportare Gloria in treno, in aereo o con un altro mezzo di trasporto ordinario. Martedì prossimo, presso una concessionaria cittadina, sarà stipulato il contratto per l’acquisto dell’auto. La famiglia Toma ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno aiutato Gloria con un messaggio che verrà letto in chiesa durante le messe del giorno di Pasqua.

“Il vostro grande impegno e la vostra solidarietà – si legge nel messaggio – hanno offerto a Gloria la possibilità di una vita migliore, maggiore speranza e ottimismo, doni meravigliosi che solo il miracolo dell’amore può regalare. Non avremo mai sufficienti parole – prosegue la famiglia Toma – per dire grazie a don Antonio, all’associazione Centro Storico e a tutti coloro che ci hanno affiancati e che hanno contribuito in tutti i modi a questa grande iniziativa con ammirevole impegno, amore, dedizione e sacrificio. In fondo al nostro cuore – concludono Paolo, Bianca e Marcella Toma – porteremo per sempre nei vostri confronti una profonda gratitudine e un grande affetto che nulla al mondo potrà mai cancellare”.