TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

al via la prima stagione teatrale per ragazzi

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 06/02/05

 

Non meno di 1.500 studenti tra gennaio e aprile, cinque diversi spettacoli e nove istituti coinvolti. Sono numeri di tutto rispetto quelli previsti dalla prima stagione teatrale per ragazzi organizzata dal consorzio del Teatro Pubblico Pugliese, gli assessorati alla cultura e la pubblica istruzione del Comune di Casarano e i Cantieri teatrali Koreja presso il Teatro Fondazione Filograna. La stagione, che ha inizio il 22 febbraio, è stata presentata ieri nel palazzo comunale di Casarano, «il primo Comune della provincia dopo il capoluogo – specifica Tonio De Nitto, di Koreja – ad investire su una collaborazione tra teatro e scuola che incrementa la normale offerta didattica». Didattico è l’intento della rassegna anche per l’assessore alla cultura Claudio Pedone: «un percorso – piega – grazie al quale i ragazzi possano accostarsi al teatro e comprenderne i meccanismi anche pratici e drammaturgici». Titolo della stagione è «La scena dei ragazzi» che rappresenta, secondo il sindaco Remigio Venuti «la risposta ad una forte domanda di cultura, spettacolo e in particolare teatro che la città sta dimostrando. Con questa iniziativa – prosegue Venuti – interpretiamo questa domanda dando risposte ai giovani cittadini e agli studenti». La rassegna, infatti, è pensata per le scuole di Casarano: i quattro istituti comprensivi e le cinque scuole superiori, che potranno partecipare agli spettacoli (il costo del biglietto è di 3,5 euro, mentre il trasporto sarà a carico dell’amministrazione) fino ad un numero massimo di 300 studenti. Si partirà il 22 febbraio con «Sette note in fuga» a cura della Fondazione Sipario Toscana di cascina, si proseguirà il 2 marzo con il «Pinocchio» di Vito Carbonara a cura del Maccabeteatro di Conversano, quindi toccherà ai Koreja, «tutor» della rassegna in virtù di una convenzione con il Teatro Pubblico Pugliese. Il 31 marzo, infatti, andrà in scena «Via» di Fabrizio Saccomanno e Stefano De Santis, mentre il 1 aprile sarà la volta di «Quel diavolo d’un Bertuccia», di Fabrizio Pugliese. A chiudere sarà la reinterpretazione di un classico: «La leggenda di Peter Pan» a cura della compagnia Nuovo cerchio di gesso, di Foggia.