TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In cittą la nostra E - mail

 

 

La disavventura di una nostra concittadina per eseguire un ecocardiogramma.

di Antonella Malorgio, Casarano 08/07/2005

   malorgioantonella@libero.it

 

CIAO A TUTTI ,

SONO MOLTO BELLE E RASSICURANTI LE PAROLE DEL DIRETTORE GENERALE DELL'ASL........... ASCOLTATE DI RECENTE MA PURTROPPO X LA GENTE CHE HA BISOGNO COME ME SONO SOLO PAROLE BUTTATE AL VENTO ,TANTO CHI SI SCONTRA CON LA REALTA' DI TUTTI GIORNI SIAMO NOI POVERI MALCAPITATI NELLE MANI DELLE STRUTTURE OSPEDALIERE.

IO SONO UNA CARDIOPATICA, OGNI 6 MESI O UN ANNO, FACCIO DEI CONTROLLI X VEDERE LE CONDIZIONI DELLE MIE CORONARIE AVENDO SUBITO UN' INTERVENTO DI  BY-PASS, CREDETEMI MA MI VIENE L'ANSIA SOLO ALL'IDEA DI DOVER PRENOTARE GLI ESAMI ...LISTE D'ATTESA CHE SEMBRANO NON FINIRE MAI .ES.:X FARE UN' ECOCARDIOGARAMMA  ALL'OSPEDALE DI TRICASE ATTUALMENTE LE PRENOTAZIONI SONO A GENNAIO  2006.

FINALMENTE SONO RIUSCITA A PRENOTARLO NELL'ARCO DI 2 MESI NELL'OSPEDALE DI GALLIPOLI...CHE FORTUNA PENSO IO. ALCUNI GIORNI PRIMA DELLA DATA DI PRENOTAZIONE VENGO RICHIAMATA DAL REPARTO DI CARDIOLOGIA X SPOSTARE L'APPUNTAMENTO A 5 GIORNI DOPO. VA BE' HO PENSATO  5 GIORNI AVANTI O INDIETRO NON CADRA' IL MONDO.

MI PRESENTO IL GIORNO DELL'APPUNTAMENTO (DOPO ESSERE STATA NEGLI UFFICI DEL TICKET X REGOLARIZZARE LA RICETTA, QUI NON MI TROVAVANO COMUNQUE MI HA SCRITTO UN NUMERO A PENNA E SONO ANDATA IN REPARTO).

IL MIO APPUNTAMENTO ERA ALLE 13... IO MI SONO PRESENTATA UN PO' PRIMA, HO ASPETTATO IN SALA D'ATTESA CHE MI CHIAMASSERO....MA VEDEVO CHE C'ERANO ALTRI PAZIENTI CHE VENIVANO CHIAMATI MENTRE IO RIMANEVO LA' AD ASPETTARE. VERSO LE 13.30 SONO ANDATA IN INFERMIERIA A CHIEDERE QUANDO AVREBBERO FATTO L'ESAME, E LE RISPOSTE SONO STATE ALQUANTO VAGHE.....HO SPETTATO ANCORA FINO ALLE 14.15, QUANDO MI SONO GIRATE LE SCATOLE E SONO ANDATA DI NUOVO IN INFERMIERIA A CHIEDERE ...MI HANNO DETTO CHE DOVEVO ASPETTARE LA DOTTORESSA CHE ARRIVAVA ALLE 14.00 , HO FATTO NOTARE CHE ERAVAMO GIA' ALLE 14.15....E POI QUANDO SAREBBE ARRIVATA AVREI COMUNQUE DOVUTO ASPETTARE.

E' POSSIBILE CHE IN UNA STRUTTURA PUBBLICA COME UN' OSPEDALE PER ESSERE RICEVUTA DAI MEDICI BISOGNA SEMPRE RICORRERE ALLE VISITE PRIVATE?

MORALE DELLA FAVOLA IO HO LITIGATO CON IL CARDIOLOGO CHE C'ERA IN QUEL MOMENTO E CHE NON POTEVA FARMI L'ECOCARDIOGARAMMA PERCHE' IL SUO TURNO ERA FINITO.....MA IO RIENTRAVO NELLE ORE DEL SUO TURNO PERCHE' NON SONO STATA PRESA IN CONSIDERAZIONE?........ALLA FINE HO CHIESTO LA MIA RICETTA E SONO ANDATA VIA DI MIA SPONTANEA VOLONTA' , FORSE IL MIO COMPORTAMENTO E' STATO IMPULSIVO PERO' CREDETEMI SONO 10 ANNI CHE VADO IN GIRO X OSPEDALI E NON C'E' PEGGIOR UMILIAZIONI ESSERE TRATTATA CON INDIFFERENZA  .

I MEDICI DOVREBBERO ESSERE A DISPOSIZIONI DI TUTTI E NON DEI PROPRI PAZIENTI........

 ADESSO SONO ANCORA IN GIRO X TROVARE UN ALTRO OSPEDALE CHE MI FACCIA QUESTO ESAME ALTRIMENTI DOVRO' RICORRERE ALLE STRUTTURE PRIVATE......

LA COSA CHE MI FA RABBIA E' CHE LE ASL MI HA  ASSEGNANO L'ESENZIONE  PER QUESTO ESAMI, E SPESSO DEVO PAGARLO, LE SEMBRA GIUSTO DIRETTORE GENERALE? 

               CORDIALI SALUTI ANTONELLA