TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

Remigio Venuti torna sui disagi causati dal mancato servizio e chiede l'impegno di spesa degli uffici regionali per l'appalto dei lavori

«Adsl? Ora tocca alla Regione»


di Danilo Lupo

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 15/09/06  

 

L'Adsl che manca? «Il Comune ha fatto quanto doveva, ora serve l'impegno della Regione Puglia». Questo il succo dell'intervento di Remigio Venuti sull'assenza dell'Adsl nella zona industriale. Un disagio che Venuti assicura di conoscere bene, come coordinatore del Pit 9: il progetto integrato sul manifatturiero pone come una delle priorità proprio l'eliminazione del «digital devide», lo scarto tecnologico di cui soffrono le aziende meridionali. «Proprio per questo - ribadisce il primo cittadino - abbiamo deciso, e non da ora, di affrontare le carenze infrastrutturali che pongono questa zona del Salento e le sue economie in una condizione di estrema difficoltà e di estrema penalizzazione». Quest'obiettivo, quindi, è ben presente, secondo Venuti, sia al Comune che al sistema del Pit 9. «E abbiamo fatto tutto quello che era in nostro potere. Anche di più - assicura - Coinvolgendo ad esempio nel progetto pilota di infrastrutturazione mista wireless e fibra ottica (che costituisce l'ossatura principale per la fornitura di servizi in larga banda nelle aree periferiche del comune di Casarano), inizialmente immaginato per la sola zona industriale casaranese, anche le aree industriali di Matino e Collepasso». Il sindaco riserva anche una stoccata alla Telecom, cui effettivamente spetta (prima ancora che all'istituzione pubblica) risolvere il problema.

«Come ben sa la Gazzetta per averne seguito attentamente l'iter - dice Venuti - parliamo di un progetto pilota che si fa carico della inspiegabile latitanza del gestore, e che dovrà ben presto essere esteso a tutte le zone industriali coinvolte nel Pit 9. Un progetto discusso con le associazioni di categoria, redatto dai partner Tecnopolis e Sviluppo Italia con Infratel e già approvato». L'azione, insomma, è impostata: ora però, spiega Venuti, tocca alla Regione fare la sua parte. «Quel che attendiamo in questi giorni - dice infatti il sindaco - è l'ultimo anello mancante: l'impegno di spesa da parte degli uffici regionali perché si possa procedere all'appalto dei lavori». Con un pizzico di orgoglio, dunque, il primo cittadino rivendica di aver individuato il problema e di aver ottenuto che «cospicue risorse regionali, originariamente non previste allo scopo, fossero virate in questa direzione». E Venuti non si sottrae neanche al punto della sua promessa disattesa: nel marzo scorso, infatti, fu lui stesso ad indicare in agosto la data entro la quale l'Adsl sarebbe arrivata nella zona industriale.

«Ho sbagliato ad immaginare agosto come termine utile per l'appalto dei lavori? - chiede - Forse ho solo accarezzato una speranza e tentato un azzardo. Non solo perché da parte nostra abbiamo fatto in modo che tutto andasse in questa direzione ma anche perché la tensione all'azzardo, come capacità di immaginare il di là da venire e fare in modo che accada, tutto può essere considerato tranne che un limite». Il sindaco, insomma, indica come un eccesso di generosità quella previsione, dettata dalla volontà di risolvere la questione. «Spesso è nell'azzardo - afferma - nella prefigurazione del possibile, nella obbligata corsa contro il tempo per ricucire i gap esistenti, nella costruzione delle piccole utopie, che risiede il successo dello sviluppo dei territori e dei progetti imprenditoriali. Ed è ancora la necessità di immaginare un progetto di sviluppo integrato, di largo respiro e soprattutto duraturo, che ci ha portati anche in questo caso ad affrontare i problemi nello sforzo di risolverli».

 

 

 

 Le vostre poesie

 

  23/08/06 Gli ignoranti non vanno in vacanza. .... E si vede!!

 L'ennesima e mail di un cittadino che reclama l'attivazione della raccolta dei rifiuti differenziata

Di Tiziano Cosi (leggi i vari post)

 

  22/08/06 Intervista all'imprenditore Paride De Masi, proclamato

 «Salentino dell'anno» 2006.«La mia terra? Un paradiso di energia»

 

  13/07/06 Rifiuti ingombranti? Per disfarsene telefonare alla Geotec 800132821

 

 

   07/06/03 UN PATRIMONIO DA SCOPRIRE:  la necropoli in zona Cisternella, di Silvia Giannì.

 

2000 - 2006 www.tuttocasarano.it All rights reserved.