TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Un gruppo di mamme scrive al "Quotidiano" per ringraziare il personale dell'asilo nido comunale "Le Giovani Marmotte"
Dalla rubrica "Lettere al direttore" dal Nuovo Quotidiano di Puglia, 25/06/2006

  

Egregio Direttore,

a scriverLe è un gruppo di mamme che sente il bisogno di porgere i sensi della sua più sincera e profonda gratitudine al personale tutto dell’Asilo Nido comunale “Le Giovani Marmotte” di Casarano. E vuole farlo pubblicamente, attraverso il Suo giornale.

L’Asilo Nido è, generalmente, un luogo in cui i bambini, dai tre mesi ai tre anni, trascorrono qualche ora della giornata accuditi e protetti da personale preparato. L’Asilo Nido “Le Giovani Marmotte” è, invece, diventato col tempo, per noi mamme e per i bambini, la succursale della nostra casa, una grande stanza dei giochi dislocata in cui vivono “le Zie” donne che si occupano dei bambini per vocazione prima ancora che per lavoro; che rincuorano le mamme apprensive e diventano complici della fantasia e della gestualità dei neonati. Ognuna di noi vede in loro chi una sorella, chi una madre, comunque una persona di famiglia a cui affidare il proprio figliolo con gioia e a cui affidarsi con fiducia.

 

Poche donne oggi possono concedersi il privilegio di stare con il proprio figlio tutto il giorno fino all’età scolare, il lavoro è una necessità e quindi dopo pochi mesi dall’averlo messo al mondo anche solo se per poche ore al dì bisogna separarsene. E’ un piccolo trauma per entrambi e se a lenirlo non ci fossero persone preparate e sensibili, sarebbe un piccolo trauma ogni giorno per anni.

 

Per questo ed altro che con le parole sarebbe arduo esprimere, grazie, care Zie, per quello che fate e per come lo fate, grazie a nome di Alessandra, Andrea, Chiara, Cristina, Diego, Francesco, Mattia, Michele e chissà da quante altre “Giovani Marmotte” che sono state con voi e che verranno a stare.

 

E con il Suo consenso, ci rivolgiamo alle autorità competenti affinché sostengano sempre concretamente e con giusti encomi, la direttrice, le sue collaboratrici e questa preziosa struttura.

 

 

                                                                                                                     Un gruppo di mamme

 

                                                                                                                                Casarano