TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Referti di Anatomia Patologica in perenne ritardo
Di Enzo Schiavano, dal Nuovo Quotidiano di Puglia, 18/03/2006

  

“Tempi inaccettabili”. Il Tribunale per i Diritti del Malato segnala ancora una volta l’inefficienza del servizio di Anatomia Patologica dell’Asl Le/2. I referti dei test, infatti, vengono restituiti agli utenti dopo un lasso di tempo non ammissibile per una sanità che continua a definirsi “efficiente”. Il motivo dei ritardi, secondo i volontari del Tdm, sarebbe paradossale: non ci sarebbe personale Chi siamopreposto a trascrivere i referti. I medici effettuano i test, ma non scrivono i relativi risultati. In questo modo si sarebbe creato un arretrato di diverse settimane.

L’ennesima segnalazione per l’inefficienza dell’unità operativa parte dal Tdm di Gallipoli. La responsabile locale, Agata Coppola, ha segnalato la denuncia di un utente che attende il risultato di un esame da 15 giorni. “Mia figlia necessita di un esame istologico – ha spiegato al Tdm –  presentata la richiesta, il 1° marzo, è stato detto che il referto sarebbe stato pronto dopo 15 giorni. Oggi (il 16/03, ndr) sono venuto per ritirare il referto e mi è stato detto di richiamare la settimana prossima oppure di aspettare la loro comunicazione”.

La responsabile territoriale del Tdm, Anna Maria De Filippi, ricevuta la segnalazione, ha immediatamente scritto alla Direzione Generale e alla Direzione Sanitaria dell’azienda sollecitando per l’ennesima volta la soluzione del problema. La situazione di Anatomia Patologia della Le/2 è diventata insostenibile – afferma la responsabile del Tdm di Casarano – il paradosso è che non c'è una persona che possa trascrivere i referti e, nonostante la Direzione Sanitaria di Maglie abbia sollecitato gli stessi medici di Anatomopatologia a refertare e smaltire tutto l'arretrato – rivela la De Filippi – i pazienti continuano ad essere costretti ad aspettare tempi inaccettabili per conoscere un risultato così importante come quello istologico”.

“Questo Tdm – prosegue – è intervenuto più volte e che la Direzione Sanitaria di Maglie sta cercando di risolvere il problema radicalmente in breve tempo, almeno queste sono state le risposte che il Tdm ha ricevuto verbalmente”. Sembra, tra l’altro, che l’azienda sanitaria stia per istituire una seconda unità operativa di Anatomia Patologica (l’unica si trova presso l’ospedale di Gallipoli), con nuove strumentazioni, ma gli intendimenti dei massimi dirigenti è quella di collocarla a Maglie e non, come sarebbe più logico, a Casarano, dove esiste un importante polo chirurgico.