Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Si attende l'OK della Regione per ristrutturare lo stadio Capozza
di Mauro Stefano, dal Nuovo Quotidiano di Lecce del 17/05//2006

  

Importanti novità per la prossima stagione calcistica a Casarano. All’impegno ormai ufficializzato del gruppo Italgest dovrebbe corrispondere anche l’indispensabile ristrutturazione dello stadio comunale “Capozza”. Non appena arriverà il via libera dalla Regione (l’ok è atteso a giorni), l’amministrazione comunale disporrà delle somme necessarie per poter finanziare un progetto elaborato già da tempo. “Con il cofinanziamento della Regione pari a 172 mila euro potremo intervenire su tribune, servizi ed impianti” afferma l’assessore ai lavori pubblici Luigi Crudo. Intenzione dell’amministrazione comunale è quella di rimettere in sesto il vetusto impianto di via Matino al fine di poter ospitare “insieme alle gare di calcio  anche eventi e manifestazioni di varia natura, non solo sportiva” continua l’assessore. Dopo oltre 20 anni dall’ultimo intervento di ristrutturazione, il progetto che si intende realizzare prevede la demolizione della vecchia curva sud, già oggi inagibile, e del settore dei distinti ovest, accanto alle tribune coperte, dove rimarrà un’area di servizio. L’intero progetto di recupero ha come obiettivo quello di garantire maggiore sicurezza allo stadio riducendone la capienza. L’importo complessivo prevede un impegno di spesa pari a 390 mila euro. Oltre ai 172mila euro assegnati (ma non ancora stanziati) dalla Regione Puglia altri 128mila euro arrivano dal Credito Sportivo, grazie a somme residue derivate addirittura dai mondiali di calcio del 1990 ospitati in Italia, con una  compartecipazione a carico del Comune pari a 90mila euro. “Non appena la Regione sbloccherà il finanziamento partiremo con le gare d’appalto per ripristinare le torri faro, adeguare i servizi igienici, con i bagni anche per i disabili, insieme all’impianto elettrico ed agli spogliatoi” continua Crudo.  L’unica struttura in grado di ospitare gare di calcio in città appare, dunque, destinata a cambiare, e non poco, l’attuale aspetto. Non poche sono state, negli ultimi anni, le traversie vissute dal “Capozza”. Oltre ai periodici problemi con il manto erboso, nel novembre del 2004 lo stadio venne dichiarato inagibile a causa della pericolosità delle torri faro poi eliminate. Proprio per l’assenza di una struttura idonea nella primavera del  2005 Casarano non poté ospitare la fase finale del torneo Primavera di calcio così come la scorsa estate il concerto di Stewart Copeland, dirottato poi in piazza Indipendenza.