TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

20/10/07 L'appello di Luciana Margari,

restauratrice che vorrebbe occuparsi

della Chiesa Madre, per la sua tesi di laurea

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

Monica Bellucci a Lecce

 

 

Di Emanuele Memmi

e.memmi@alice.it

Casarano, 24/10/2007

 

       

Questa mattina ero a Lecce perché dovevo presentare dei documenti in taluni uffici e c’ero andato in treno, la giornata non è che fosse tanto particolare, o mi sentissi particolarmente fortunato, però verso mezzogiorno, mentre aspettavo che partisse il treno per tornare a Casarano mi sono dovuto ricredere, quando con molta calma ho visto avvicinarsi sul binario dove ero fermo…. Monica Bellucci!!!! Non credevo ai miei occhi, e per confermare ciò che stavo vedendo ho scattato queste foto che vi mando… so che qualcuno mi invidierà!?

 

 

Monica - 23/10/2007

Con Bellucci torna il sole. E dal 31 ottobre ci sarà anche Sophie Marceau

LECCE —Non sarà Monica Bellucci a fermare il traffico di questi giorni in città ma il set del film che la vede protagonista al fianco di Sophie Marceau, Ne te retourne pas («Non voltarti »), le cui riprese sono iniziate ieri in tarda mattinata nel centro storico di Lecce. Il traffico, anzi, risentirà relativamente della lavorazione di questa coproduzione italo-franco-belga diretta da Marina de Van, che ha scelto molte location all’interno delle isole pedonali della città. E tuttavia non sarà solo Lecce ad essere interessata nelle quattro settimane di riprese salentine, poiché nei prossimi giorni sono previste anche alcune tappe a Spongano e dintorni. Mentre il resto della lavorazione (tredici settimane in tutto) proseguirà in Francia e Lussemburgo. Più che col temuto assalto alla diva, ieri mattina, il set ha dovuto fare i conti col maltempo che ha ritardato di qualche ora l’inizio dei ciak in piazzetta dell’Arco di Prato. Poi, col sole, è arrivata anche Monica (accompagnata in auto, nonostante la sua grande roulotte fosse parcheggiata a pochi passi, in piazza Sant’Oronzo), attesa da un drappello di comparse per girare un flashback in cui l’attrice entra in un locale visibilmente arredato in stile anni Settanta. Dura solo qualche minuto il primo ciak, poi Bellucci ritorna scortata alla roulotte, intorno a cui nel frattempo si è formato uno sparuto circoletto di curiosi, rigorosamente di sesso maschile e non proprio giovanissimi. Più tardi si girerà l’altra scena corrispondente al presente, nello stesso locale allestito vicino all’Arco di Prato ma opportunamente adeguato ai giorni nostri, così come il look della protagonista. Del resto, il cambio di trucco e costumi sarà piuttosto frequente durante le riprese di questo film della trentaseienne francese Marina de Van (già sceneggiatrice e attrice per François Ozon, nonché regista di Dans ma peau) che si colloca nel genere di pellicole come Sliding Doors di Peter Howitt e La doppia vita di Veronica di Krzysztof Kieslowski, esplorando il tema del doppio femminile in chiave onirica e psicoanalitica. Ne te retourne pas, infatti, inizia col mostrarci la protagonista femminile, Jeanne (interpretata in questo caso da Sophie Marceau), alle prese coi turbamenti dovuti ad un cambiamento che la donna avverte nel proprio corpo e nella propria psiche. Cercando di dare una spiegazione a questo disagio, Jeanne intraprende un viaggio che la conduce fino al sud della Puglia, seguendo il richiamo di una vecchia foto. Ma quando arriva nel Salento la trasformazione fisica si è definitivamente compiuta e Jeanne ha le sembianze della Bellucci, la quale ha peraltro ricordi molto radicati nel territorio, in cui sembra aver vissuto un’esistenza parallela. Sul set, in realtà, Bellucci e Sophie Marceau s’incontreranno poco: in Salento è prevista un’unica scena con entrambe le attrici e la presenza della seconda (il cui arrivo a Lecce è annunciato per il 31 ottobre) sarà molto limitata rispetto all’impegno della Bellucci. Ne te retourne pas è la prima produzione internazionale ad essere sostenuta dalla Apulia Film Commission. La troupe italiana è formata anche da salentini, come salentine sono le comparse e i figuranti utilizzati nelle riprese che proseguiranno in zona fino all’8 novembre. Il film, che per parte italiana è coprodotto da Conchita Airoldi e Dino Di Dioniso per Studio Urania, sarà distribuito nelle sale italiane dalla Bim nella prossima stagione cinematografica 2008/2009.

Francesco Farina

 

Appello per la Giustizia - Per De Magistris   voglio scendere

 

www.tuttocasarano.it

 

 

 

 

 Appello per la Giustizia - Per De Magistris

 

 

  27/09/07 Articolo di Marco Travaglio a sostegno del Magistrato Luigi De Magistris

 

 

 

  26/09/07 Spett.le società San Marco... Di Eugenio Marigliano

 

 

 

  26/09/07 A proposito dei Negramaro. Di Rocco De Maria. Tre commenti

 

 

 

 23/09/07 Qualunquismo al potere? Meglio le idee della gente! Di Marcello Papaleo . due commenti

 

 

 

  23/09/07 Negramaro: un successo dalle radici salentine e casaranesi con Andrea De Rocco - "Pupillo". Di Luca Malagnino

 

2000 - 2007 www.tuttocasarano.it All rights reserved.