TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

 

Di Alberto Nutricati

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 13/07/2008

 

Vite che si incrociano e si allontanano, per poi ritrovarsi a distanza di anni. Sullo sfondo Sharm el Sheik. Era 1123 luglio del 2005, quando Daniela e Paola Bastianutti persero la loro giovane vita in seguito ad un attentato terroristico. Testimone di quell'episodio fu Yolanda Rocco, che visse in Egitto per quattro anni, per poi tornare, nell'agosto del 2005, a Bologna.

Anche Yolanda, che all'epoca era al quinto mese di gravidanza, rimase coin­volta nell'attentato, per fortuna senza riportare ferite. Da allora, la vita di Yolanda si a svolta parallelamente a quella dei genitori di Daniela e Paola, seguendo, a distanza, un percorso drammaticamente simile al loro. Sino a venerdi, quando il fato decide nuovamente di intrecciare i destini e Yolanda avverte «in maniera molto forte» il desiderio di scrivere ai coniugi Claudio e Laura Bastianutti.

«Ho pianto tanto per le vittime - scrive Yolanda in una lettera pubblicata sul sito tuttocasarano.it - ma in modo particolare per Paola e Daniela. Non sop­portavo l'ingiustizia di me che diventavo mamma, mentre la vita vi aveva privato delle vostre due perle. Avrei voluto regalarvi la mia felicita, ma la vita a im­prevedibile, da e toglie>>. Il 26 dicembre del 2005, a cinque mesi dalla tragedia, il destino si accanisce anche contro Yolanda.

Un'auto, nel pieno centro di Bologna, investe la donna ormai prossima al parto. «La mia felicita - continua - in un attimo si a trasformata in un incubo. Ricordo solo la voce di un'infermiera che, al mio risveglio nel reparto di terapia intensiva, mi diceva che la mia bimba non si era salvata>>. La piccola si sarebbe dovuta chiamare Paola Daniela.

Yolanda e costretta in un letto di ospedale per mesi: ha perso la sua bambina e non potrà più avere figli. La donna cade in una profonda depressione, ma trova dentro di se la forza per andare avanti. Poi, a distanza di tre anni, «con gli occhi pieni di lacrime>>, sente il bisogno di condividere con Laura e Claudio la sua esperienza.

«Vorrei tanto abbracciarvi - aggiunge Yolanda - ed esprimervi tutta la mia solidarietà e stima per come avete saputo reagire. Siete stati un esempio di grande forza d'animo e di grande umanita. Vi voglio bene>>.

La vicenda di Yolanda, su cui gia si registrano i primi commenti su tuttocasarano.it, ha colpito Claudio Bastianutti, che nei prossimi giorni contatterà la donna.

«Non e facile trovare le parole giuste - dice Claudio - anche perchè ho imparato ad apprezzare il valore del silenzio. Certamente la contatterò, ma a mente lucida e non sull'onda dell'emotività. Magari, per non toccare ferite non rimarginate, potremmo parlare della presentazione che Roberto Vecchioni farà sabato prossimo nella "Fondazione onlus Daniela e Paola", del suo libro di poesie inedite "Volevo. Ed erano voli"». Il ricavato della serata sarà devoluto alla struttura isti­tuita dai Bastianutti allo scopo di ridare un sorriso ai tanti bambini in difficoltà del territorio.

«Se Yolanda verrà a visitarci - aggiunge Claudio - sarò contento, ma chieder­glielo vorrebbe dire caricarla di un impegno che non voglio darle. Una cosa è certa: e bello vedere che delle persone che non si conoscono ad un certo punto si incontrano perchè la vita ha deciso cosi. In questi anni ho avuto modo di conoscere molte persone, da tutta Italia, che mi hanno chiamato e con cui ab­biamo ragionato sulla vita, sul mondo, sul male. Ora, la storia di questa mamma mancata, che potrebbe avere l'età delle mie due figlie, mi fa riflettere, perchè lei non potrà più essere mamma, mentre io almeno ho provato la gioia di essere un genitore>>.

L'esperienza della fondazione, però, dimostra come sia possibile reagire anche al più avverso dei destini, senza dimenticare il passato, ma traendone forza per continuare a lottare. In fondo, come scriveva Virgilio, <<amor vincit omnia>>.

 

 

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

PRINCIPI ATTIVI

Giovani idee per una Puglia migliore

 

 

  12/07/08 In difesa del Salento Bizantino: previsto il recupero della Chiesa di San Pietro dei Sàmari a Gallipoli.

 

 

  09/07/08  Sette grandi e mezzo. Di Marco Travaglio

 

 

  05/07/08 Canilleri aderisce all'appello dell'8 luglio. Il commento dell'edicolantepazzo

 

 

 03/07/08 Ingrid Betancourt liberata dopo sei anni di prigionia

 

 

  03/07/08 Stampa e giustizia.

Di Francesco De Vita

 

 

  02/07/08 Il Comune di Piane Crati, in provincia di Cosenza sarà premiato da Legambiente per il "Riciclone 2008" ha riciclato i 93% dei rifiuti

 

 

  02/07/08 Legge blocca processi.

Di Enzo Schiavano

 

 

  02/07/08 Troppi Galli nella Loggia.

Di Marco Travaglio

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.