.

Torna in carcere presunto spacciatore

Annullati i domiciliari

dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 10/11/04

 

 

Torna dietro le sbarre Pasquale Falcone, 48 anni, nativo di Ruffano ma da anni residente a Casarano. Nei suoi confronti i carabinieri della locale stazione hanno dato seguito ad un provvedimento di sostituzione della misura cautelare, determinato dall'inosservanza delle prescrizioni a suo tempo impostegli dal regime della detenzione domiciliare. L'uomo č stato raggiunto nella sua abitazione alla periferia del paese, dove i militari gli hanno notificato il provvedimento restrittivo. Dopo le formalitą di rito svolte negli uffici della caserma del comando della Compagnia, Falcone č stato accompagnato nel carcere leccese di borgo san Nicola. Ai «domiciliari», il casaranese si trovava per faccende di droga, e per faccende di droga ha nuovamente varcato la soglia del carcere. Durante il periodo di detenzione all'interno delle mura domestiche, gli uomini dell'Arma lo avevano sorpreso proprio mentre stava cedendo una dose di eroina ad un giovane del suo stesso paese. Intervenuti, i carabinieri lo avevano denunciato per il possesso della dose di «roba» ai fini dello spaccio, e qualche giorno dopo i giudici del Tribunale hanno firmato il provvedimento che lo ha riportato in cella. Quanto al tossicodipendente che aveva acquistato la dose, una volta identificato č stato segnalato all'autoritą prefettizia.