.

UNO SPORTELLO PER I TURISTI, E SIPENSA ANCHE AD UN MUSEO

di Mauro Stefano, dal Quotidiano del 08/08/03

 

La vocazione turistica della città, spesso dichiarata o al più solo auspicata, negli ultimi tempi sta, invece, trovando concreta attuazione in una serie di iniziative tese a valorizzarne il non indifferente patrimonio storico architettonico. Ultima conferma di tale, positiva, tendenza è data dall'apertura di uno sportello di accoglienza turistica attivo da appena alcuni giorni presso i locali dell'ex casa di isolamento e disinfestazione (meglio nota come lebbrosario) di via IV Novembre, praticamente alle spalle della Chiesa di Santa Maria della Croce (Casaranello).

A promuovere l'iniziativa una cooperativa sociale di servizi turistici, la "Lytos arl", nata lo scorso giugno e costituita da tredici giovani esperti del settore animati dalla volontà di far conoscere ed apprezzare le tante bellezze che la città e in grado di offrire. Immediato il riscontro positivo ottenuto dallo sportello che nei pochi giorni di apertura ha già soddisfatto i tanti visitatori che quotidianamente giungono in città richiamati dagli splendidi mosaici e dagli affreschi della chiesetta di Casaranello, riconosciuta quale uno dei gioielli non solo del salento ma dell'intera regione. Fornire assistenza e guida ai visitatori della chiesa è previsto, infatti, nella stessa delibera con la quale la giunta comunale lo scorso lunedì ha concesso, in comodato d'uso, l'utilizzo dell'immobile di sua proprietà ora adibito a sede della cooperativa e ad ufficio turistico.

«Registriamo, in media, un centinaio di visitatori al giorno, numero in sensibile aumento con l'apertura del nostro sportello», dice l'architetto Giuseppe De Nuzzo, presidente di Lytos, il quale indica quali sono gli obiettivi che la cooperativa si prefigge. «Oltre allo sportello già avviato è nostra intenzione realizzare un museo dell'artigianato locale insieme ad altri uffici sempre inerenti l'accoglienza turistica al fine di riuscire a spostare questo importante flusso turistico all'interno della città», continua De Nuzzo.

Nel giardino retrostante l'immobile esiste, inoltre, un giardino (l'ex cimitero di Casaranello) che si intende utilizzare per spettacoli all'aperto e dove si sta già realizzando un orto botanico. "Lytos", tra l'altro ha già aderito all'"Associazione Italiana del Turismo responsabile" che promuove una nuova forma di turismo d'incontro maggiormente rispettoso delle esigenze di quanti viaggiano. Gli orari di apertura dello sportello di accoglienza turistica vengono pressoché a coincidere con quelli della chiesetta (chiusa il lunedì ed aperta dal martedì al sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 19.30 con la chiusura nel pomeriggio della domenica).

Scrivi la tua opinione sul nostro Guestbook

Dì la tua sul FORUM di TUTTOCASARANO