TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

Piazza D'Elia

 Palazzo D'Elia

Il cinquecentesco Palazzo è il più significativo tra i palazzi cittadini ed è l'elemento di maggior prestigio in quel piccolo gioiello che è l'omonima piazzetta su cui s'affaccia. Vanta una splendida facciata, divisa in due parti da una preziosa balaustra che si allunga su tutto il fronte del palazzo. La balaustra è interrotta da un leggiadro balcone sostenuto da sette mensole riccamente decorate con putti e statuine raffiguranti vari personaggi. L'aristocratico portale a più fasce di ornati, è sormontato dallo stemma della famiglia D'Elia rappresentante un carro guidato dal vecchio profeta Elia e trainato da cavalli che passano tra lingue di fuoco. Gli esponenti di questa facoltosa famiglia erano spesso gentiluomini colti e aperti e a loro si deve, tra l'altro, l'introduzione nell'oscura cittadina salentina delle idee illuministe. Il palazzo ha avuto gli ultimi momenti  di splendore nei primi del 900 con don Marcello  D'Elia e sua moglie donna Olimpia passero. Fu poi adibito a sede della Pretura. Acquistato infine dal Comune, l'edificio, che vanta all'interno una bella e grande sala dal soffitto affrescato e una graziosa cappella è stato recentemente, restaurato, ed attualmente ospita: l'ambulatorio della Lega Tumori, ed alcuni centri sociali.

Palazzo De Judicibus

         E' un autentico gioiello d'architettura. La facciata si impone per l'equilibrato disegno e per la finezza delle decorazioni. Altrettanto bello è il portale a volute e, al primo piano, la bella loggia con finestroni a cuore e un elegante balaustra che imprimono al palazzo il carattere di una sobria eleganza. Le due finestre a primo piano, simmetricamente disposte ai lati estremi, allargano, all'occhio, la breve balconata serrata dalle arcate. Vi è poi all'interno, il bel cortile reso ancor più suggestivo dalla presenza di palme secolari. Il palazzo è stato abitato fino ad alcuni anni fa dalla facoltosa famiglia De Judicibus, originaria di Molfetta, giunta a Casarano a cavallo tra l'800 e il 900 insieme ai Capozza a cui era imparentata. Attualmente l'edificio, bisognoso di restauro, è di proprietà comunale.

 

 

 

Estratto dal Calendario 1996, Scuola Media Statale "G. Galilei" - 2° nucleo - Casarano - Classe 2 C