TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

CALZATURIFICI FILANTO

IL PERIODO D'ORO DEL GRUPPO FILANTO

estratto da Salento LIFE del 1998

Antonio Filograna, un uomo del Sud che ha saputo conquistare il mondo. Dal nulla, è riuscito a creare una struttura imprenditoriale di livello internazionale, moderna efficiente e all’avanguardia, " fiore all’occhiello" non solo della regione Puglia e del Salento in particolare, ma di tutto il " made in ltaly" calzaturiero.

Dire Filanto significa parlare di un gruppo industriale che conta 5 stabilimenti, che da lavoro a oltre 2.800 persone, che produce 55 mila paia di scarpe al giorno e che ha fatturato, nel 1997, 323 miliardi. Alla guida di questo colosso del settore calzaturiero, vi è un uomo straordinario, ricco di fantasia e di inventiva, coraggioso, tenace, dall’intuito formidabile.

A 75 anni, questo "calzolaio" conosciuto in tutto il mondo, è ancora in" prima linea": attento a tutto ciò che accade all’interno dell’azienda, vuole essere presente ai più importanti momenti commerciali che si tengono nelle fiere di settore di tutto il mondo.

Come un saggio capitano di una nave, è sempre al suo timone.

Salentino "doc" ,Antonio Filograna è nato a Casarano e li’ ha vissuto sino a 17 anni alternando la frequenza scolastica con l’ apprendistato presso un calzaturificio della zona. Alla soglia della maggiore età, la grande decisione che ha rappresentato la svolta della sua vita: il trasferimento in Lombardia con il desiderio di ampliare le sue conoscenze tecniche nel settore calzaturiero. Trascorsi alcuni anni, Filograna ha fatto ritorno a Casarano, convinto di poter realizzare nella propria terra di origine una moderna industria calzaturiera. Nel Salento manca tutto per poter realizzare un simile progetto: dalle maestranze qualificate alle strutture esterne, dai capitali ai mercati di sbocco. Il giovane imprenditore non si è perso d’animo e in poco tempo ha fondato la sua prima "azienda": un piccolo laboratorio artigianale in un monolocale, a conduzione esclusivamente familiare. Dal 1948 ad oggi: cinquanta anni di storia ricca di episodi importanti, di grandi successi internazionali ma anche costellata da qualche momento difficile e, in un caso, drammatico: il sequestro di persona, a scopo di estorsione, subito nel novembre del 1980. Liberato sette mesi dopo è immediatamente tornato alla guida dell’azienda, con ancora più determinazione.

A chi si complimenta con lui per il lavoro svolto in tutti questi anni, risponde: "prima di tutto sono un buon calzolaio che ha sempre amato il proprio mestiere; ed è questo amore che mi ha portato a realizzare, insieme ai miei collaboratori, questa grande azienda".

L’altro grande amore, per Antonio Filograna è la sua terra a cui si sente legato in maniera strettissima. E per questa terra ha creato tanti posti di lavoro, ha contribuito a portare ricchezza, le ha dato dignità internazionale. "Ma siamo solo a metà dell’opera" ripete ai suoi collaboratori, non ancora appagato dei successi ottenuti. Antonio Filigrana guarda alle sfide del 2000 con ottimismo ma con la concretezza che lo ha sempre contraddistinto. Non fa promesse o proclami ma lavora sodo per lo sviluppo della sua "Filanto" pensando, ogni giorno, al suo sviluppo. Il Salento può contare su di lui, come ha sempre fatto tutti questi anni.

 

FILANTO NEL MONDO

Dal 1992 la società ha sviluppato un intenso processo di internazionalizzazione produttiva, realizzando importanti investimenti nell’ottica della globalizzazione dei mercati e della produzione.

In Albania è stata creata una joint-venture con lo stato albanese per la rimessa in funzione di uno stabilimento a Tirana ed è stato realizzato un nuovo opificio a Shijak, vicino a Durazzo.

In Ukraina è nata la filiale Filanto Ukraina a Zhitomir dove sono impiegati 450 operai che giornalmente producono 3 mila paia di tomaie.

In Argentina è stata acquisita la partecipazione (35%) di una società conciaria con sede e fabbrica a Mendoza. In India è stato aperto un ufficio a Madras con funzione di rappresentanza commerciale del Gruppo Filanto e di coordinamento dei fabbricanti impegnati in lavorazioni per conto del Gruppo. Indiani che producono tomaie e calzature per Filanto sono una quindicina.

Oltre a queste attività l’azienda di Casarano tiene rapporti per la produzione di tomaie e calzature con numerosi fabbricanti in Bulgaria e, in minor misura, in Montenegro, Macedonia ed Egitto.

 

NON SOLO SCARPE

Gli investimenti del Gruppo Filanto non sono solo nel settore calzaturiero.

Nel settore alberghiero sono stati acquisiti due alberghi (Grand Hotel Costa Brada a Gallipoli e Sir Edward a Milano) e una struttura balneare a Lido si San Giovanni a Gallipoli. Nel settore merceologico sono nati tre punti vendita: a Milano, a Lugano e a Nerviano (MI).

Il Gruppo ha pensato di investire anche nelle acque minerali con un investimento nella fonte "Paravita" e relativo impianto di imbottigliamento, mentre nel settore sanitario è stata creata la clinica "Immobiliare Casa di Cura Privata Città di Lecce. La "Fondazione Edoardo Filograna "gestisce un grosso centro per residenze e servizi per anziani a Casarano, mentre la "Fondazione Antonio Filograna" è specializzata nell’organizzazione di convegni e corsi di studio. Infine lo sport. Il "Casarano Calcio Spa" da vent’anni milita nel campionato professionisti, gioie e dolori del Cavaliere Antonio Filograna.