TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

LA SCELTA DI UN QUADRO

di Eugenio Memmi, 15/12/03

Oggi vorrei darvi un consiglio se mi permettete, è un consiglio disinteressato, nato di mia spontanea iniziativa, perché penso sia utile a tutti. Non so quanti di voi abbiano una certa dimestichezza con l’arte, in particolare con i quadri perché vorrei suggerirvi di andare a far visita alla Galleria Percorsi d’Arte, in via Matino a Casarano. Non mi hanno pagato per scrivere questo pezzo, lo faccio perché sono un inguaribile sognatore e mi piace condividere con chi conosco, anche virtualmente, ciò che provo. Ammetto la mia ignoranza nel settore, che ho solo minimamente colmato da quando frequento questa galleria e trovando nella sua responsabile, Cinzia De Rocco, competenza, capacità di trasmettere il suo puro amore verso questa forma di espressione artistica.

Sapete, dopo averla conosciuta, mi vergogno un po’ degli obbrobri che ho appeso nei muri di casa mia, ma che ci posso fare, si impara vivendo. Appendere un quadro su un muro, per molti di noi non è vissuto con l’importanza che questo evento merita, ma soprattutto la scelta di un quadro viene fatta molto spesso senza un' indispensabile riflessione.

A volte per noi, un quadro serve per riempire un muro che sembra vuoto, ma se ci soffermassimo a riflettere un po’ sui nostri quadri appesi in casa, forse non ripeteremmo lo stesso errore. Iniziamo col dire che una casa dovrebbe in parte rispecchiare ciò che noi siamo, c’è a chi piace il moderno, chi lo stile antico o povero, definito questo, molto spesso nei particolari che comunque parlano sempre di noi, non ci mettiamo la giusta attenzione.

Io ad esempio in questo momento sto guardando tre quadri che ho su un muro alla mia sinistra, ma avverto per due di essi un’avversità viscerale, è vero pure che sono dei regali, ma devo prendere coscienza di queste brutture e spedirle in cantina. Lo stesso dicasi per delle stampe che ho in altre stanze. Un quadro, deve trasmettere emozioni, deve essere fatto ad arte, se vogliamo diventa anche un investimento, poiché il valore di un buon quadro si rivaluta anno dopo anno, ma per comprendere tutto questo bisogna abituare anche l’occhio al bello, al quadro realizzato da un artista con l’A maiuscola, è cento volte meglio avere un solo buon quadro che cento quadri senza anima, perciò andate presso la Galleria Percorsi d’Arte, osservate i quadri esposti, parlate con Cinzia De Rocco ne uscirete arricchiti artisticamente, e dite che vi mando io.

 

 

 
Scrivi la tua opinione sul nostro Guestbook