TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 Home page

 La vita Politica

 Lo sport

 Cultura

  Tutto città

 Informazioni turistiche

 La nostra E - mail

Artigianato in città da scoprire: "Creativeness"  

l'arte della ceramica


Di Eugenio Memmi

Casarano, 22/01/2007

 

Ci sono luoghi, attività, nella nostra città che molti di noi non conoscono bene, Creativeness credo sia uno di questi, un laboratorio artigianale che produce e vende ceramica tipica e moderna.

La frenesia della vita di oggi non ci permette di fermarci a soddisfare la naturale curiosità che tutti abbiamo, e così a volte succede che amici, conoscenti, e con essi sentimenti e bisogni, vengano risucchiati dai buchi neri della frenesia.

Creativeness, si trova in via Solferino, tuttavia non credo che siano in molti, e fra questi mi ci metto pure io, che siano mai entrati per andare a scoprire cosa c'è dietro quella vetrina, per conoscere le persone che ci lavorano; così ieri ho voluto decidere io del mio tempo ed ho soddisfatto questo mio desiderio.

 

Creativeness è veramente un luogo da visitare, magari con i propri figli, per vedere all’opera Giuseppe Adamo e sua moglie M. Luisa Santantonio che insieme portano avanti la loro passione per l’arte pittorica, la modellazione della creta e la successiva realizzazione di bellissimi oggetti in ceramica nonché il restauro di oggetti in cartapesta o gesso.

 

Luisa e Giuseppe, quattro mani e due cuori intrisi di colori e tanta passione, passione che però non ha certo vita facile in una città come la nostra dove l’attenzione a certi settori è alquanto latitante.

 

Fare l’artigiano oggi, parla Giuseppe – è sempre più difficile a Casarano, primo perché i casaranesi sembrano restii a comprare un oggetto artigianale, unico, ben fatto, ripiegando sui soliti oggetti di resina, fatti in serie, non riuscendo a cogliere la bellezza di questi oggetti realizzati con le nostre mani e la nostra passione. Siamo penalizzati dal posto in cui ci troviamo, esterni dal cuore della città dove avremmo sicuramente maggiore visibilità; per questo motivo, l’estate abbiamo un posto vendita a Lido Marini, dove il nostro lavoro è molto apprezzato dai turisti che frequentano le nostre marine.

 

Artigianato, un settore in declino, ormai in città, che va a morire anche perché manca un centro storico messo in ordine, vivibile, dove gli artigiani potrebbero trasferirsi per realizzare un percorso dedicato a queste attività, così frequenti nei paesi in cui il centro storico è parte integrante della vita economica e sociale della città.

 

Ma facciamo un passo indietro, chiediamo a Giuseppe come nasce la sua passione per la ceramica.

 

Tutto ebbe inizio con il servizio militare, che ho fatto in Toscana, a Firenze trovai lavoro presso una ditta, fra le tante cose, si occupava di restauro, pian piano imparai ad amare questo lavoro, poi arrivò la lavorazione della ceramica, la cartapesta, così, anno dopo anno ho costruito il mio bagaglio professionale artigianale. La mia passione principale però era la pittura, quella moderna, astratta, che ho sempre coltivato, che mi ha permesso di conoscere tanti altri artisti permettendomi di crescere sia artisticamente che umanamente. Sono stato così convinto dell’importanza di questo interscambio professionale, che per diversi anni ho realizzato a Casarano una manifestazione chiamata “Creativeness” per far incontrare e conoscere questi artisti alla comunità cittadina, nella speranza di dare il mio piccolo contributo alla sua crescita. Questo è stato possibile fino a quando abbiamo avuto come sindaco William Ingrosso, poi non c’è stata più nessuna attenzione verso questo settore e in generale verso la cultura, dove la comunità, a parte il teatro, non riesce a vivere e a crescere culturalmente, se non episodicamente, senza un progetto organico, condiviso.

 

Adesso, è il turno di Maria Luisa alla quale facciamo la stessa domanda rivolta al marito.

 

La mia passione per le arti, l’ho sempre avuta, da piccola sapevo che avrei frequentato un liceo artistico perché quello era il mio sogno, e così dopo la terza media, in pullman mi recavo ogni giorno a Lecce dove ho imparato come esprimere al meglio la mia passione. Terminata la scuola, ho iniziato a fare delle mostre, poi ho conosciuto Giuseppe e la comune passione per l’arte ci ha fatto innamorare e nel 1992 ci siamo sposati. La mia vita oggi, è divisa fra il lavoro qui in laboratorio e l’impegno a casa con mia figlia, che riempie le mie giornate (mentre parla della figlia si illumina il volto).

 

Giuseppe, un tuo sogno nel cassetto:

Ritornare a realizzare gli incontri di “Creativeness “, perché erano veramente interessanti, sotto ogni aspetto, senza una cadenza fissa, per il piacere di fare qualcosa che sento nell’anima. Avere più tempo da dedicare alla visita di quelle mostre che ritengo interessanti per me, che oggi molto spesso non posso permettermi. Infine, dopo un intero anno di lavoro, potermi rilassare nel mese di settembre, insieme alla mia famiglia, viaggiando nei posti d’arte che non conosco.

 

Un consiglio da amico, venite a visitare questo laboratorio, per i vostri regali, troverete tantissimi oggetti, bellissimi, adatti per ogni occasione, a prezzi veramente, veramente convenienti

 

 

( VIDEO ) Consiglio vivamente di scaricare e salvare questo video realizzato presso Creativeness, è molto istruttivo, si possono vedere le fasi di realizzazione di un vaso decorato, ect, lo consiglio specialmente agli istituti scolastici. Il file è molto grande (89 Mb), ma ne vale veramente la pena.

 

Creativeness

cell. 349 3842493

 340 7461040

 

27/07/06 Se imparassimo a domandarci "perchè?", sicuramente vivremmo meglio tutti quanti

 

 

27/06/06 Il calciatore Gianluca Pessotto si getta dal secondo piano.

 

 

21/06/06 "I Raccomandati" di sesso e di fatto.

 

 

 

13/05/06 Italia un paese da ricostruire dalle fondamenta

 

 

 

19/02/06 cinema Manzoni: perchè non tentare una mediazione per riaprirlo?

 

 

 

08/02/06 Piazza Diaz, dopo il danno anche la beffa?

 

 

 

06/10/05 Quando un sms allieta la vita

 

 

 

30/08/05 Questione morale: un principio irrinunciabile nel "buon governo" dell'Italia

2000 - 2007 www.tuttocasarano.it All rights reserved.