TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

  oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Casarano

Contemporaneamente

 

 

 

 

 

 

di Eugenio Memmi

Casarano, 24/07/2008

 

Vite parallele di gente conosciuta e sconosciuta scorrono secondo i loro destini o un misterioso disegno. Senza far niente, semplicemente vivendo la nostra giornata, incrociamo tanta gente, normalmente, senza farci caso. Il più delle volte, queste persone, con i loro volti non ci dicono niente perché non hanno un’espressione particolare, gente apparentemente serena. Altre volte, mentre facciamo i nostri giri, generalmente questo avviene mentre si cammina, perché si ha più tempo di fissare meglio il viso di chi abbiamo di fronte, scorgiamo sguardi di persone che ci fanno riflettere; i loro tratti somatici non sono sereni, hanno qualcosa che ci rapisce, che ci obbliga a riflettere, magari è lo sguardo di una persona che non sta bene e la sofferenza, la malattia, lo ha provato, o può essere lo sguardo perso di qualcuno che ha smarrito la pace interiore e vive anestetizzato dagli psicofarmaci, oppure lo sguardo di chi non sorride più da tanto tempo perché ha perso il posto di lavoro o perchè la sua mente è sommersa da mille pensieri che hanno segnato profondamente la sua anima. Questo alternarsi di persone, di sguardi, di storie a noi sconosciute si alternano senza un’apparente spiegazione ma influenzano il nostro stato d’animo lasciandoci comunque strane sensazioni per tutte le riflessioni che ci sorgono dentro.

E’ come se facessimo le scale del condominio per arrivare nel nostro appartamento, sia durante la salita che nella discesa ci potrebbe capitare di incontrare coinquilini che conosciamo da anni, o perfetti sconosciuti, ci si incontra quasi ogni giorno, ma ogni giorno non è mai uguale all’altro, perché ogni giorno riserva per tutti le sue mille sorprese che inevitabilmente segnano il nostro sguardo, che può essere gioioso o luminoso per una bella giornata trascorsa, oppure scuro e triste per altrettanti mille motivi. Certo è che più passano gli anni e più ci si accorge dell’imprevedibilità della vita, che il suo scorrere non deve essere mai considerato scontato per niente e nessuno. Siamo tutti coinvolti in questa specie di ruota che gira a cui è assegnato per “grazia ricevuta” un grosso punto interrogativo.

Con questo non voglio dire che la nostra vita dipenda dal caso o da un disegno divino (potrebbe essere, per chi ha fede), tutt’altro, la nostra vita, la nostra felicità, dipende moltissimo dalle nostre scelte, dal nostro buon senso, dalla capacità di costruire il nostro futuro con scelte molto ben ponderate, dalle basi culturali e morali che ci diamo o che riusciamo a dare ai nostri figli. Per quanto riguarda la nostra salute, anche li, la prevenzione è la migliore terapia. Per quanto riguarda il resto…. Bisogna avere un bel “lato b” che ci porti tanta fortuna 

Tiziano Ferro - "Ti scatterò una foto"

 

 

 

 

               

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

Free Tibet

 

 

(video) Sabato 19/07/08

Roberto Vecchioni nel giardino della Fondazione Bastianutti

 

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

 

  23/07/08 Nostalgia canaia. Di Gianni Pino

 

 

  20/07/08 I dubbi e gli errori nella gestione della Virtus. Di Rocco Fracasso 1 commento

 

 

  20/07/08 Don Tonino Bello: se ne parlerà in Venezuela

 

 

  15/07/08 Sig. Sindaco ma le regole sono uguali per tutti? Di Laura Palmi

 

 

  13/07/08 Patto di stabilità. Di Antonio Giannuzzo

 

 

 12/07/08 In difesa del Salento Bizantino: previsto il recupero della Chiesa di San Pietro dei Sàmari a Gallipoli.

 

http://www.pieroricca.org/

 

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.