TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Piazza Diaz, tutto da rifare: per colpa di chi?

di Eugenio Memmi, Casarano  17/01/2006

 

 

Abbiamo letto sui giornali, nei giorni scorsi, che la Sopraintendenza ha bocciato i lavori di ristrutturazione eseguiti in piazza Armando Diaz. Dopo tanto parlare, finalmente una voce autorevole e competente ha emesso il suo giudizio che mi sembra sia molto simile a quanto espresso dalla voce del popolo casaranese, o almeno dalla stragrande maggioranza. Vorrei ora chiedere al nostro sindaco ed al suo staff tecnico che si è sempre rifiutato di accogliere un benché minimo suggerimento dai cittadini, sui lavori di piazza Diaz, perché a suo dire noi eravamo incompetenti, come si sente ora?

Io mi sento, tuttavia, colpevole in una certa misura, per quanto lasciato fare in piazza Diaz, perché forse avremmo dovuto bloccare i lavori e non ne abbiamo avuto il coraggio, era sotto gli occhi di tutti noi lo scempio che si stava perpetrando ai danni di una piazza che non poteva difendersi certamente da sola, toccava a noi difenderla e farla rispettare da chi ha dimostrato incompetenza e superficialità. Caro sindaco, vice sindaco, assessore ai lavori pubblici, direttore dei lavori,  dirigente del servizio tecnico, non serviva certamente che arrivasse un funzionario della Sopraintendenza per dire che i lavori eseguiti in piazza Diaz sono stati fatti male, tuttavia fino ad oggi avete fatto i sordi i muti ed i ciechi, non capisco per quale ragione. I fatti però sono lì, sotto gli occhi di tutti e con la vostra firma in “calce”

 

19/01/06 Per quanto riguarda la ristrutturazione di Piazza Diaz che interessa i cittadini di Casarano e sulla quale non voglio dare giudizi non essendo io di Casarano, una domanda, direbbe Antonio Lubrano, nasce spontanea:

non poteva la Soprintendenza intervenire sul progetto di ristrutturazione oppure durante i lavori, correggendoli laddove riteneva andassero corretti? Che senso ha bocciare i lavori già eseguiti?  Quali sono le sue competenze?

Un saluto

Giorgio Greco

greco.giorg@tiscali.it  

 

 

 

19/01/06 Al dirigente del servizio tecnico vorrei far presente che ha goduto di un premio espresso in sonanti migliaia di euro!
Per cosa...sinceramente, non ho capito! Beh...adesso è chiaro...per aver seguito con scrupolosa attenzione i lavori in piazza
e il risultato si è visto!

Antonio

toni.80@tiscali.it

 

 

18/01/06 COME AVEVO SCRITTO PRECEDENTEMENTE I RISULTATI SI SON VISTI IN MERITO AI LAVORI FATTI IN PIAZZA DIAZ "BOCCIATI I LAVORI" SOLDI SPESI A CASACCIO DALLE TASCHE DELLA GENTE VERGOGNA ALLA NOSTRA AMMINISTRAZIONE NN IN GRADO DI AVER VIGILATO ALLO SCEMPIO FATTO IN PIAZZA ..

focus76@email.it

 

 

16/01/06 Complimenti vivissimi a tutti gli artefici di questo “capolavoro”

Se permetti, caro Eugenio, questa è la dimostrazione che chi scrisse delle mail per denunciare questo scempio, tra cui il sottoscritto, non era da catalogare tra gli “sfascisti” come qualche solone che naviga all’interno di questo sito sosteneva.

La consolazione è che in questo caso non c’era bisogno di un perito della sopraintendenza per accorgersene, ma evidentemente qualcuno ha problemi di vista…..oppure…..

Un abbraccio.

Gianpiero Sabato

GIANPIERO.SABATO@spinvest.com