TuttoCasarano

  Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

Peter Gomez sarà a Taviano

il 22 febbraio per presentare i suoi ultimi due libri:

MANI SPORCHE e I COMPLICI

  Home page

   La vita Politica

  Lo sport

  Cultura

  Tutto città

   Informazioni turistiche

    scrivici

oggi vi segnaliamo il blog: genitori scuola salento

Un verde canalone da tutelare.

 

 

di Eugenio Memmi

Casarano, 27/02/2008

 

La crescita della città, la sua espansione sottrae continuamente terreno per far posto a nuove case, a nuove strade. Esistono però zone particolarmente delicate o importanti dal punto di vista idrogeologico o ambientale dove non si dovrebbe costruire, ma sappiamo bene che la tutela paesaggistica non è una priorità della nostra nazione, Casarano non sfugge certo a questa regola, così l’abusivismo edilizio, i successivi condoni, hanno fatto nascere case e strade dove non ci dovrebbero essere, cambiando o facendo addirittura scomparire posti e luoghi che la natura nel corso dei secoli aveva naturalmente modellato ed utilizzato secondo le caratteristiche tipiche della conformazione del territorio; così abbiamo visto sorgere nel bel mezzo di antichi canaloni, case e mura, che hanno modificato o interrotto completamente il loro decorso ed oggi ne subiamo le conseguenze.

Vista dal viadotto      

La tutela del nostro territorio è una priorità per tutti, se vogliamo conservare al meglio ciò che madre natura ci ha consegnato. Così oggi vi voglio parlare di un altro canalone naturale, che partendo dalla zona del cimitero raccoglie le acque reflue nei giorni di pioggia e le porta a valle, terminando oggi la sua corsa nei pressi di contrada Botte. Percorrendo via Bari, scendendo, dopo l’IPSIA a sinistra, al centro della strada noterete un grande viadotto che fa da ponte, il nostro canalone da li si può ammirare molto bene.  Questo lembo di terra, come una specie di ferita fende il terreno e lo attraversa così come ha fatto l’acqua e la pioggia nel corso dei secoli. Oggi è li, bellissimo, rigoglioso di macchia mediterranea e di verdi pini, alti, ai suoi bordi, sembrano piantati apposta come dei soldati a fare da guardia.

Domenica scorsa, mi sono fermato, per osservarlo meglio, farne conoscenza, e condividere con voi questo nostro piccolo angolo di terra quasi incontaminato. Nella parte più bassa del canalone, si intravede la mano dell’uomo che cerca di sottrarre terra vergine, per i propri scopi, non proprio nobili. Questo canalone è tutelato da vincoli idrogeologici per cui anche qui non dovrebbe essere consentito alzare muri o case, invece i muri ci sono! Consiglio a tutti voi di fare una piccola escursione in questo remoto angolo di terra, ad un tiro di schioppo dal centro, certi di trovare un piccolo ritaglio di ciò che la terra era prima che l’uomo la deturpasse così profondamente.

In questi giorni, miti, fanno capolino tanti fiori di campo, dai bellissimi colori, l’erba è verde e profumata, gli uccelli vivono in pace fra i rami dei pini e degli arbusti. Se vi piace la natura e vi sentite dentro un’anima verde fateci un salto con i vostri figli. Sarebbe bello che anche a Casarano si creasse una sede del WWF che si prendesse cura di quel poco di verde che ci è rimasto e che per tale motivo va a maggior ragione conservato.

 

Guaine di catrame

abbandonate

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 www.tuttocasarano.it 

              

 
Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

 

 

www.astronomiacasarano.it

 

Percorsi d'Arte è in Via Matino, vieni a trovarci

 

   

  26/02/08 Foibe: Azione Giovani risponde al sig. Miraglia e Panico

 

 

  26/02/08 Breve ed opportuna considerazione sulle Foibe.

Di Francesco Casciaro

 

 

  25/02/08 Riguardo le Foibe.

Di Emanuele Miraglia

 

 

  25/02/08 Foibe, inganno storico.

Di Andrea Panico

 

 

  24/02/08 A proposito del nuovo.

Di Gabriele Bastianutti

1 commento

 

 

  24/02/08 Aborto a Napoli, tutto secondo legge? Di Enrico Giuranno

 

 

  24/02/08 La situazione politica, il neonato Partito Democratico e le prospettive politiche di Casarano. Associazione Idee Insieme

 

 

  24/02/08 Raccolta differenziata...

Di Giovanni Torsello

 

 

  20/02/08 Iniziativa simbolica: il Tricolore Italiano a difesa della Chiesa di San Pietro dei Samari MONUMENTO NAZIONALE

 

 

  17/02/08 Un anno fa ci lasciava Pino De Nuzzo-

Di Angela

 

 

  17/02/08 Piu´ campagne elettorali = piu´ lavoro.

Di William Ghilardi

 

 

  17/02/08 Principio di responsabilità.

Di Gabriele Bastianutti

 

 

  13/02/08 Aborto, la squallida vicenda di Napoli.

Di Enzo Schiavano

 

 

  13/02/08 La Pro Loco ricorda Pino De Nuzzo

 

2000 - 2008 www.tuttocasarano.it All rights reserved.