TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

CONTINUANO LE OSTILITA' IN CASA DI AN

di Eugenio Memmi, Casarano 16/06/04

 

 

AN non trova pace, dopo il conflitto interno dei mesi scorsi che ha visto la delegittimazione dell’ex segretario Piero Romano e il suo avvicendamento con Claudio Bastianutti; le tensioni  continuano a regnare e a dividere l’interno della locale sezione. I risultati delle recentissime consultazione hanno esasperato gli animi ed i rancori, da un lato la corrente che fa capo a Bastianutti mette in risalto ed ipotizza un lavoro scorretto di alcuni candidati durante la campagna elettorale, primo fra tutti Emanuele Legittimo. L’accusa nascerebbe dalla constatazione  durante lo spoglio nei vari seggi, della presenza sulle schede di preferenza accordate a Legittimo di tanti voti al candidato sindaco di altri raggruppamenti. Emanuele Legittimo, respinge tale accusa spiegando che il fenomeno del voto disgiunto non ha interessato solo lui, ma tutti i candidati presenti nella lista di AN, nel suo caso il fatto è più evidente solo perchè è stato il più votato, e confrontando la sua percentuale di voto disgiunto con quelli degli altri candidati non c’è sostanziale differenza. Emanuele Legittimo, chiarisce come il suo comportamento sia stato corretto ed abbia lavorato per AN ed il suo candidato sindaco, anche se non nasconde che la figura di Bastianutti come candidato non era totalmente ben accettata all’interno dell’elettorato a cui ci si è rivolti; da questo,  a passare ad accusarmi di slealtà, mi sembra veramente eccessivo.