TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

MI MANCANO I TUOI OCCHI!

L'ultimo sms di marco pantani

di Eugenio Memmi, Casarano 17/02/04

 

 

MI MANCANO I TUOI OCCHI.

Questo dovrebbe essere stato l'ultimo sms inviato dal suo telefonino alla sua ex fidanzata danese Christine. Personalmente, credo che la mancanza di una persona che amasse Pantani e che riempisse d’amore quell’animo e quel cuore sgretolato, abbia un peso rilevante nel suo tragico epilogo. Vi immaginate Pantani, da eroe del ciclismo a l’ultimo degli uomini. Esempio negativo, rifiutato al Tour, perseguitato dalla giustizia. Una serie di fattori che avrebbero schiacciato chiunque, soprattutto una persona sensibile e fragile. La presenza accanto a lui di una donna che lo avesse amato, a cui lui avrebbe potuto appoggiarsi e su cui poter contare sempre, nonostante tutto e tutti, lo avrebbe sicuramente aiutato a sopportare questo fardello che per lui si è dimostrato troppo pesante. A Pantani, secondo me è mancato l’amore della sua fidanzata, e, in un mare in tempesta non ha trovato dove aggrapparsi e stanco si è lasciato affondare. Non bastano gli amici in certe situazioni, non bastano i genitori; secondo me, Pantani non è stato lasciato solo, lui ha deciso di isolarsi perché si sentiva solo interiormente. Un amico, un genitore poteva anche stargli vicino, ma la sera quando andava a letto, sicuramente il peso di stare solo con tutti i suoi pensieri, senza l’affetto della sua Christine era diventato per lui insostenibile e la sua vita aveva perso significato e il tragico epilogo è la conseguenza di questa solitudine interiore. Perché continuare a vivere? Pantani non aveva sicuramente più  voglia di vivere, e secondo me aveva deciso di farla finita quando ha deciso di andare nel residence dove alloggiava, non voleva farlo a casa, soprattutto per non far convivere i suoi genitori con il ricordo della sua morte fra le mura domestiche dove i suoi avrebbero continuato a rivivere continuamente questo tragico momento. Pantani aveva sicuramente programmato tutto questo da diverso tempo, ha aspettato solo il momento giusto e le condizioni per poter passare a miglior vita. La vita gli aveva dato tanto, ma anche tanta sofferenza. Pantani era entrato in un tunnel da cui non è riuscito a trovare una via d'uscita, solo Christine avrebbe potuto salvarlo, ma lei evidentemente non l’amava più, mentre Pantani era sicuramente ancora innamorato di lei e senza gli occhi della sua Christine vivere per lui non aveva più senso.

Ciao Marco, riposa in pace.