TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

LA PROPOSTA DI RITA STEFANO:

TUTTI INSIEME SI PUO'

 Casarano 03/06/04

antonio.pellegrino37@virgilio.it

 

Insieme a mio marito siamo degli assidui visitatori del sito su Casarano, e in questa occasione vorrei complimentarmi con chi ha avuto l’idea e poi l'ha messa in pratica di dar voce e visibilità a chi non e’ schierato da nessuna parte ma è solo dalla parte di Casarano. Sono infatti molto lodevoli le iniziative che il sito propone, posso solo immaginare infatti il dispendio di energie che comporta organizzare il tutto perché a Casarano,  almeno sino a qualche tempo fa, si era abituati al  motto “armiamoci e partite”, e si era subito pronti a denigrare e criticare ogni iniziativa nuova. Da un po’ di tempo in qua però , per fortuna,  così non sembra, ci sono tante persone “comuni” che in varie associazioni rendono la vita culturale e sociale cittadina animata e vivace.

In risposta alla tua e-mail sui problemi occupazionali di Casarano, mi sento di dare una mia riflessione. Premettendo che le idee più innovative e geniali sono spesso venite alle cosiddette persone “ comuni”, le tue stesse considerazioni le abbiamo fatte  non più di un mese fa insieme ad amici ( la tua fissa per l’Emilia Romagna c’è l’ha anche mio marito), noi abbiamo una piccola azienda che lavora per conto terzi nel tessile,  comparto che non se la passa meglio del calzaturiero, e se fino ad oggi siamo andati avanti è perché lavoravamo con aziende del nord, ma che ad oggi non rappresenta più una garanzia visto l’apertura di mercati est europei. Infatti il lavoro è calato e siccome dobbiamo andare avanti e costruirci un futuro stiamo valutando altri ambiti lavorativi; sicuramente da rivalutare è quello agricolo si potrebbero organizzare cooperative di filiera dalla produzione alla vendita del prodotto con un marchio “Salento”.

Per il centro storico, invece, ho una mia fissa, si potrebbero ripulire ed aggiustare molte vecchie case del centro storico con un percorso permanente  dalla Chiesa di Casaranello ai Frantoi Ipogei alla Grotta del Crocefisso con magari una guida turistica che a Casarano manca, nel centro si potrebbero far rivivere gli antichi mestieri, ricamatrici, sarte, falegnami, fabbri , impagliatori ecc con la vendita ai turisti e non dei manufatti (tanti piccoli paesi montani del centro Italia vivono di questo), senza contare tutto l’indotto che si creerebbe .

Scusami se mi sono dilungata                                                  Rita Stefàno

 

Perchè ti dovresti scusare, penso che il problema in oggetto richieda e meriti la giusta attenzione.

Eugenio