TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 
 
 
ARCHIVIO  

 VIDEO

 CHAT

ECONOMIA

CHIESE

MONUMENTI

AGRICOLTURA

VOLONTARIATO

 

di Maria Campeggio (Parabita)

campmary@libero.it

 

Presenza silenziosa

(A Giuseppe, uomo giusto)

 

 

Silenzio

nella tua casa.

Pazienza e servizio.

Una mano accarezza

la guancia della sposa

l’altra stringe la spalla

del tuo fanciullo.

Ricordi il tuo sogno,

Giuseppe?

Ogni incertezza scomparve

e ti piegasti anche tu

a una Volontà inspiegabile.

I cammelli dei re dell’Oriente

non furono più colmi

del tuo animo buono.

E poi le  palpebre

chiusero gli occhi,

quietamente…..

come avevi vissuto.

Un Uomo si chinò piangendo

su di te e

con la sua barba accarezzò la tua

ringraziandoti.

 

 

 

Purgatori senza fine

 

Gruppi di foglioline. Ondeggiano.

Come in un limbo.

Nati per caso

viviamo per gioco.

Stralci d’album

di foto in bianco e nero.

Soli… Purgatori senza fine.

 

 

Discorso inutile

(A un diciassettenne suicida)

 

Ehi! Fermati. Aspetta un momento.

Hai fretta?
Qualcuno ti aspetta?

Beh, lasciala aspettare

la donna bianca

coi piedi scalzi.

Non t’hanno detto che

dalle donne

bisogna farsi desiderare?

Sai, ho letto dell’Atlantico

e del Pacifico,

penso che tu sia andato qualche volta

almeno al mare;

hai nuotato? Magnifico.

Io non l’ho mai saputo fare.

Ieri mi si è forata una gomma…

ero sola per strada,

ci fossi stato tu almeno

mi sarei sentita più sicura

o addirittura avresti riparato il danno.

Ah! Sappi che la settimana prossima

festeggio il compleanno;

ci sarai, vero?

Ho sentito dire al telegiornale…

……..

Tu non ascolti più,

niente oramai per te ha un valore;

la lama maledetta

abita già il tuo petto.

Cosa diranno i genitori orbati?

Hai lasciato un biglietto,

ma sono sicura che

non basterà.