TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in cittą

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

MORTE PER GLI ITALIANI A NASSIRIYA

12/11/03

Il quartier generale militare italiano a Nassiriya dopo l'esplosioneNassiriya', ore 10.40-10.45 circa locali corrispondenti alle 8.40-8.45 in Italia, presso la base 'Maestrale', dove ha sede il personale dell'unita' di manovra del reggimento carabinieri del Msu, un automezzo, seguito da un'auto blindata, si e' avvicinato ad alta velocita' all'ingresso della base, facendo fuoco contro i militari della postazione di guardia che hanno risposto al fuoco. L'automezzo proseguiva quindi la corsa e dopo aver colliso con i dispositivi di protezione e' esploso. L'urto ha investito in pieno il corpo di guardia e l'edificio retrostante. Le difese passive hanno impedito all'automezzo di raggiungere l'edificio scongiurando danni e perdite ancora piu' gravi''. ''L'area di interesse agli effetti dell'esplosione -ha aggiunto- riguarda spazi ristretti dell'ordine di una decina di metri dall'ingresso dell'istallazione''.

Il bilancio piu' recente dell'attentato e' molto grave: sono morti, tra gli italiani, 11 carabinieri, 4 soldati dell'esercito e un civile. Otto le vittime irachene. I feriti italiani sarebbero 15, gli iracheni 12.
Alcuni carabinieri, spiega Andrea Angeli, portavoce dell'autorita' provvisoria di coalizione, ''sono ancora sotto le macerie, tra cui si continua a scavare''.

Dopo l'esplosione e' stato attivato un numero telefonico (06.80982152) a disposizione dei familiari dei carabinieri in missione in Iraq.