TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

 

Mastek: La sera dei miracoli.

Fai attenzione…...

Di Claudio Carbone,  03/04/2006

  

 

Una bella canzone di Lucio Dalla diceva proprio così. Un titolo che calza a pennello ad una squadra che un giorno decide di cedere le armi allo Squinzano e una settimana dopo strappa dal collo dell’avversario la medaglia di terza in classifica. E per giunta con qualche handicap…..

LA GARA.

Per la serie sulla carta è tutto diverso. La classifica dovrebbe dire Leverano, ed invece a far scintille in questa giornata è di nuovo la Mastek Casarano, che fin dal primo set lascia subito intendere agli avversari di non aver nessuna voglia di scherzare. Parziali che esprimono equilibrio per le due formazioni in campo. Sestetti tipo per entrambe le squadre. E via colpo su colpo fino al 23 pari, che vede la Mastek aggiudicarsi il set coi due punti utili per chiuderlo. Bravi tutti e spettacolo vero per entrambe le formazioni, serie, concentrate e che hanno dato vita ad un bellissimo evento di sport. Così anche nel secondo set, dove sul finale il Leverano rialza l’umore di Mister Andrea Zecca decollando dall’11 – 10 fino al massimo distacco di tre punti, con una serie di breaks impressionante di 23 a  20. E la Mastek proprio non ce la fa a rimontare e si fa chiudere 25 a 22. Gara apertissima quindi per entrambe le formazioni, che vede però l’avvio della terza frazione caratterizzato da una accelerazione bruciante dei padroni di casa, che buttano giù una serie impressionante di muri e contrattacchi che manda nel pallone capitan Giannone e soci. Perfino Fanizza e Valli, sino ad allora insieme al capitano trascinatori del Leverano,  appaiono frastornati dalla magistrale interpretazione della gara messa in campo dalla Mastek, che butta giù un imperioso 25 – 11 che la dice lunga sul clima leveranese. Neppure l’ingresso in campo di Dell’Anna per Ratia cambia nulla. Da parte sua Montanile usa il cambio del palleggiatore ad alzare il muro sfruttando il buon D’Amico sempre pronto all’ingresso in campo. Nel quarto set quest’ultimo è però chiamato a fare gli straordinari. Perché il neo, l’unico forse, della gara vien fuori proprio qui. A Giangreco viene fischiata dal 1° arbitro, Sig. Reo della Federazione di Taranto, apparso stranamente agitato sin dal suo arrivo (in netto ritardo sull’orario previsto di circa 35 minuti, ndr), una invasione, che l’atleta non pensa di aver commesso. Così, solo per essersi stupito della segnalazione, viene dapprima ammonito, e, quando si avvicina al sediolone arbitrale e chiede educatamente scusa al Sig. Reo, espulso, tra lo stupore del pubblico. Ai fini della cronaca, in tutto il campionato la Mastek ha collezionato in tutto 2 cartellini gialli. Giangreco nessuno. L’inspiegabile tensione nervosa del direttore di gara sfocia poi in una serie di segnalazioni che lasciano perplessi non solo i rossoblu, minacciati tra l’altro dal Sig. Reo di “andare a casa” qualora avessero continuato “a stupirsi”. Il fatto, increbile agli occhi di tutti i presenti, casaranesi e non, costringe all’ingresso in campo D’Amico a sostituire l’esplulso Giangreco. Ma dà forza e carica alla squadra che, dal 2 a 9 per gli avversari, schizza su come uno schiacciasassi fino al 25 a 20 che archivia il caso e la partita. Al Leverano non resta che sperare la Mastek riservi nelle prossime giornate, a partire dalla prossima a Calimera, lo stesso trattamento a tutti gli avversari. Alla Società ed al pubblico che la squadra faccia qualche ultima gradita sorpresa a tutti per chiudere in bellezza un campionato sinora definibile “così e così”.

 

LA GIORNATA.

Contro i pronostici della vigilia e un pò a sorpresa cade in casa la Telcom Brindisi contro il Martina, riaprendo, seppur parzialmente il discorso campionato e primo posto che vedrebbe salire la leader direttamente senza passare per i play off, appannaggio della seconda e della terza in classifica. quest'ultima piazza, per la quale lottano almeno tre squadre, sfugge, ad oggi, al Leverano che lascia tre punti a Casarano cadendo per tre a uno contro la Mastek. Il Nardò invece, dal canto suo, archivia la pratica Volley 2000 Galatone cedendo ai cugini padroni di casa solo una frazione di gioco. Tre volte 25 a 21 e decollo imperioso della Links Calimera a Oria, che indica i calimeresi come terza forza del campionato, mentre in coda gli scontri fratricidi tra le "piccole" terminano a favore dello Squinzano sul S. Elia Brindisi e dell'Ostuni sull'Alessano in caduta libera. Soffre invece il Talsano che deve giocarsi il quinto set per aver ragione di un determinato Lecce volley.

 

LA PROSSIMA.

Complicatissimi compiti a casa per il Nardò di Dell'Anna, chiamato a frenare la corsa del Martina e fare un favore alla Telcom per mantenere acceso il lume della speranza di giungere fra le prime tre in fondo al campionato. Lecce Volley - Volley 2000 Galatone suona invece come una delle ultime possibilità per le due leccesi per guadagnar punti utili ad assurgere ad un miglior piazzamento in classifica ai fini dei play out, onde poter sfruttare appieno l'impegno dello Squinzano contro la Telcom Brindisi e dell'Ostuni chiamato ad una prova del fuoco a Talsano. Scontro diretto di centro classifica anche per l'Alessano di Tonino Negro e l'Oria, che guardano ormai da 7 punti di distanza la Mastek Casarano, comunque impegnata in una gara assolutamente non facile sul parquet della Links Calimera, desiderosa di confermare l'attuale piazzamento valido per i play off per la B2. Infine il Leverano, privilegiato nella giornata per l'impegno semplice, sulla carta, di non dar punti alla zerofila S. Elia BR. A tutte il solito in bocca al lupo.

Alla prossima.

9 Giornata di ritorno del 01-04-2006
Parziali
Risultato
TELCOM TEAM VOLLEY BRINDISI
PALLAVOLO MARTINA
25  17  21  21  
18  25  25  25  
1-3
VOLLEY 2000 GALATONE
NEW VOLLEY NARDÒ
13  22  27  18  
25  25  25  25  
1-3
POLISPORTIVA URIA
LINKS-MANAGEMENT & TECHNOLOGY
21  21  21    
25  25  25    
0-3
AS VOLLEY S. ELIA BRINDISI
PALLAVOLO SQUINZANO
25  23  27  17  
22  25  29  25  
1-3
POL. IDEAL TALSANO PULSANO
LECCE VOLLEY ASD
25  21  20  27  15
16  25  25  25  8
3-2
P.G. PUGLIA TELCOM OSTUNI
EMPORIO D ORIENTE ALESSANO
25  25  18  25  
20  16  25  20  
3-1
MASTEK CASARANO
PALLAVOLO LEVERANO
25  22  25  25  
23  25  11  20  
3-1

 

SERIE C2 MASCHILE GIRONE B

Squadra
Punti
Partite
Risultati
Q.Set
G
V
P
Set Vinti
Set Persi
TELCOM TEAM VOLLEY BRINDISI
59
22
19
3
62
14
4.42
PALLAVOLO MARTINA
56
22
19
3
61
18
3.38
LINKS-MANAGEMENT & TECHNOLOGY
48
22
17
5
53
27
1.96
NEW VOLLEY NARDÒ
47
22
16
6
53
29
1.82
PALLAVOLO LEVERANO
45
22
15
7
54
29
1.86
POL. IDEAL TALSANO PULSANO
40
22
14
8
51
39
1.30
MASTEK CASARANO
35
22
11
11
43
39
1.10
POLISPORTIVA URIA
28
22
10
12
37
50
0.74
EMPORIO D ORIENTE ALESSANO
27
22
10
12
37
48
0.77
PALLAVOLO SQUINZANO
22
22
7
15
34
53
0.64
P.G. PUGLIA TELCOM OSTUNI
21
22
5
17
34
56
0.60
VOLLEY 2000 GALATONE
18
22
6
16
26
54
0.48
LECCE VOLLEY ASD
16
22
5
17
29
57
0.50
AS VOLLEY S. ELIA BRINDISI
0
22
0
22
5
66
0.07

risultati e classifica www.pugliavolley.it