TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Tuttocasarano vi consiglia: www.olivierobeha.it

il sito di un giornalista che ha dato tanto... fastidio

e per questo è stato allontanato dalla RAI

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

 

Ri….ntronati

E l’ORIA ne approfitta……

Di Claudio Carbone,  23/02/2006

  

 

E sì. Come quando la scheda non è perfettamente inserita. Come se qualcuno cominciasse a pensare che la partita è al meglio dei due set. Lì finisce la MASTEK e comincia l’ORIA.

LA GARA.

Decodificatore spento dopo i primi due set, e tutto sembrerebbe perfetto. Perché la MASTEK gioca così, lasciando intendere agli avversari di avere in canna colpi fantastici, da categoria superiore…. Ma solo per due set. Il primo aggressivo, con muri da paura sulle bande dell’ORIA che quasi non credono ai propri occhi, non riuscendo mai a forare le mani degli atleti casaranesi e sentendo rispondere ai loro attacchi il tonfo della palla che cade nel proprio campo. I cambi sono quasi routine per MONTANILE che non può certo lamentarsi di una prestazione sobria e a tratti altera di tutta la squadra. Il vantaggio aumenta col passare del tempo ed il risultato dice: “bravi ragazzi quelli dell’ORIA, ma oggi non ce n’è per nessuno”. Magari! Secondo set, ancora più disarmante, perché il vantaggio quasi subito concretizzato lascia pensare ad una conclusione breve ed indolore per i rossoblu. Fotocopia il risultato. Partita finita. L’ORIA ha la ovvia impennata d’orgoglio, la MASTEK, lasciasse il campo, farebbe figura migliore. Nel terzo set si ricorda infatti che la partita non è ancora terminata troppo tardi per permettersi il lusso di riagganciare l’ORIA, schizzato via sin dai primi punti con quattro, anche cinque lunghezze, faticosissime da scalare, e con tutti gli sforzi immaginabili riguadagnando un meritato, per l’ORIA in particolare, 22 – 25. Le poche gocce di entusiasmo finiscono e il crollo è verticale, undici i punti di distacco nel quarto parziale, otto nel quinto. La MASTEK era già sotto la doccia. In tema di classifica le cose non si complicano più di tanto solo per il divario cumulato nelle giornate precedenti sull’avversaria, ma il dubbio resta. Il punto di rottura della MASTEK è sempre più un arcano, diffficile da immaginare e capire, ma di cui le avversarie si avvalgono sempre più spesso. Nota di merito per l’ORIA capace di non arrendersi e colpire nel momento topico della gara e per il nuovo rinforzo rossoblu MARCO DE GIORGI, che debutta seppur ancora in rodaggio per il lungo stop che non gli ha permesso di prepararsi a dovere per il campionato, ma che si spera possa tornar utile a questo gruppo fondamentalmente non malvagio, ma spesso vittima di se stesso.

LA GIORNATA.

Tra sconti e saldi la sedicesima giornata recita davvero tante cose ovvie e qualche seria stranezza. Infatti, se il derby di BRINDISI, appannaggio dell’ospite TELCOM dà voce all’acuto della capolista, per quanto di fronte ai cugini “spuntati” del S. ELIA, perentoriamente quota zero, la penultima della classe può urlare di gioia per il risultato positivo ottenuto ad ALESSANO, dove i tre punti dello SQUINZANO hanno dell’incredibile per entrambe le formazioni. Ottimo anche il risultato dell’ORIA  sulla MASTEK che re-inaugura l’impianto del tensostatico di casa, allungato ed ingrandito per la gioia della locale squadra di pallamano, con una sconfitta piuttosto amara, dopo il vantaggio dei primi due set. Il GALATONE di MISTER PALUMBO scippa due punti importantissimi ad OSTUNI, mettendo sotto la padrona di casa al primo set, ed alternando i restanti fino alla definitiva vittoria al tie break, che porta a pari punti due candidate alle quote salvezza. Vita dura per il MARTINA, che negli ultimi tempi sembra soffrire gli avversari d’alta quota. Lascia il primo parziale a TALSANO con una sconfitta nettissima, poi raddrizza il secondo troppo tardi, strappa il terzo bene ed il quarto al cardiopalma, imponendosi al quinto e regalando un’altra lunghezza al BRINDISI che allo stato attuale potrebbe anche permettersi un prossimo passo falso rimanendo in qualche modo in testa o giù di lì. CALIMERA KO a LEVERANO, territorio oscuro un po’ per tutte le prime della classe, che archivia parte del discorso “terza della classe” appaiando la formazione di casa in classifica. La LINKS si avvantaggia solo di una gara vinta in più, ma ha in realtà un quoziente punti di un decimo più basso. Chi vivrà vedrà. E per finire LECCE in palla per poco contro il NARDO’ di DELL’ANNA che chiude in quattro parziali la gara, seppur sudando non poco nel primo ma meno negli altri. Onore comunque al LECCE pur sempre combattivo, seppur relegato in un fondo classifica che comincia a diventare sempre più scivoloso.

LA PROSSIMA.

“quando il gioco si fa duro…..” direbbe con enfasi qualche appassionato, guardando un calendario che lascia aperte non poche ipotesi di risultato per svariate gare. Partigianamente oserei NARDO’ – MASTEK CASARANO, ricordando una gara di andata non poco complicata per i neretini che beneficeranno comunque delle mura di casa. Oppure CALIMERA –TALSANO che vede i tarantini reduci da una gara grintosa contro il MARTINA e la padrona di casa in qualche difficoltà, si spera superata, a LEVERANO. Il resto dovrebbe non esser complicato per l’ORIA che ospita il S. ELIA, il GALATONE che avrà di che morder duro, seppure è giusto ricordare che nella gara di andata non poco fece soffrire, la TELCOM BRINDISI. Il MARTINA attenderà l’OSTUNI in un derby tra vicini di casa, l’ALESSANO che dovrà tentare un riscatto contro l’affamato (di punti, s’intende) LECCE VOLLEY, e lo SQUINZANO, che smaltita la sbornia del punteggio pieno ad ALESSANO avrà di che fare subito i conti contro la terza forza del campionato, il LEVERANO. A tutte l’in bocca al lupo per un’altra grande giornata di volley e di sport.

Alla prossima.

 

Serie C Maschile - Girone B

16ª Giornata - 18 febbraio 2006

 

RISULTATI

Squadra locale

Squadra ospite

Ris.

1°set

2°set

3°set

4°set

5°set

AS VOLLEY S. ELIA BRINDISI

TELCOM TEAM VOLLEY BRINDISI

0 - 3

15 - 25

19 - 25

22-25

 

 

EMPORIO D’ORIENTE ALESSANO

PALLAVOLO SQUINZANO

1 - 3

24 - 26

18 - 25

19 - 25

20 - 25

 

MASTEK C.S. CASARANO

BRINTEL ORIA

2 - 3

25-18

25 - 18

22-25

14-25

7-15

TELCOM OSTUNI

VOLLEY 2000 GALATONE

2 - 3

20 - 25

25-22

19-25

25 - 17

9 – 15

POL. IDEAL TALSANO

PALLAVOLO MARTINA

2 - 3

25 - 8

25-23

18-25

25-27

12-15

BCC PALLAVOLO LEVERANO

LINKS CALIMERA

3 - 0

25-22

25-20

25-19

 

 

LECCE VOLLEY

NEW VOLLEY NARDO’

1 - 3

28-30

22-25

25-14

22-25

 

 

CLASSIFICA

Squadra

Punti

TELCOM TEAM VOLLEY BRINDISI

44

PALLAVOLO MARTINA

41

LINKS CALIMERA

36

BCC PALLAVOLO LEVERANO

36

NEW VOLLEY NARDO’

32

POL. IDEAL TALSANO

27

MASTEK C.S. CASARANO

25

BRINTEL ORIA

22

EMPORIO D’ORIENTE ALESSANO

21

VOLLEY 2000 GALATONE

15

TELCOM OSTUNI

15

LECCE VOLLEY

11

PALLAVOLO SQUINZANO

11

AS VOLLEY S. ELIA BRINDISI

0