Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

 

Mastek c.s. Casarano Caduta Libera!!!

Continua il suicidio della squadra: il pubblico amareggiato se la prende un po’ con tutti…..

Di Claudio Carbone,  19/12/2005

  

 

Peccato non poter parlare di paracadutismo. Perché forse in quello sport sarebbe bello raccontare del brivido di salire a quote altissime per poi lanciarsi nel vuoto e raggiungere terra aprendo il paracadute all’ultimo istante, sfidando le leggi di gravità. Ma questo è volley, e il brivido è tutto diverso, masochista, a momenti offensivo nei confronti di chi si aspettava qualcosa di più da questo gruppo. Con questa seconda sconfitta di fila, quarta di questo campionato, la MASTEK mette in discussione chi fin dall’inizio pensava fosse tra le leader, avallando i discorsi di quanti la volevano tra le “incapaci” pretendenti ai play off di questo girone di campionato di serie C.

 

LA GARA.

La MASTEK tutto sommato denota da subito di subire, anche se non con indifferenza, la superiorità del gruppo del CALIMERA, concretamente meglio organizzato e messo in campo, mentre tra i casaranesi, a parte qualche bello sprazzo di gioco, offerto per lo più da un ottimo CHIARILLO in giornata di grazia, e dal rientrato AVELLI, schierato a forza sul finire del secondo set, il resto è da dimenticare. Saltano quasi subito i meccanismi che mettono PIERRI nelle condizioni di smistare il gioco. Peraltro quest’ultimo, solitamente trascinatore della squadra, appare poco tranquillo e spesso non brilla per lettura del muro avversario, cosa per la quale è sempre stato tra i migliori di categoria e a volte anche di categorie superiori. Così al CALIMERA viene facile metter giù tutto, ma soprattutto alzar da terra con facilità gli attacchi per nulla insidiosi della MASTEK spesso in difficoltà già dal primo tocco. La prima frazione è subito appannaggio della squadra ospite, e la seconda ne è tutto sommato una fotocopia. La musica non cambia nel terzo set, dove la MASTEK riesce ad aver ragione del blasonato team calimerese solo grazie ad una strepitosa infilata di errori in battuta ed in attacco della squadra ospite. Infatti, sul finire di set, con uno strepitoso vantaggio di ben sette punti, la MASTEK si complica ulteriormente la vita non appena il CALIMERA decide di metterci un occhio in più, e rischia di perdere anche il set in questione, che invece chiude abbastanza fortunosamente, proprio per un errore in attacco del CALIMERA. Il quarto è come una saponetta, che sguscia tra le mani di SANTORO e soci che non riescono in nessun modo a mettere in discussione la gara, chiusasi col punteggio di tre a uno per gli ospiti molto meritatamente e senza alcun tema di discussione. Nota stonata è sicuramente il non riuscire più a leggere, neppure attraverso i volti dei protagonisti, la volontà assoluta di mostrare al pubblico, scocciato da questa situazione, il volto che orgogliosamente la squadra mostrava fino ad mesetto fa, con prove di grinta che le davano merito dell’operato di tutti. Oggi la squadra appare dimessa, svogliata, dando a chi la vede l’impressione che non vi siano motivazioni per creare un rendimento migliore di quello ottenuto in queste due ultime giornate che, appare chiaro, hanno messo in serie difficoltà persino MISTER MONTANILE, arrabbiatissimo un po’ con tutti e con giuste motivazioni. Proprio l’incontro con il CALIMERA, che lo scorso anno segnò l’uscita dalla crisi di avvio campionato della Mastek, vittoriosa sull’allora leader del campionato che cedette con la sconfitta il passo al poi promosso UGENTO, quest’anno disegna scenari tetri per la squadra, che dovrà rientrare dal periodo di vacanze natalizie decisamente diversa per non meritarsi le critiche di quanti, questo sabato almeno, hanno assistito ad uno spettacolo, scusateci la franchezza, vergognoso. E pensiamo che loro lo sappiano quanto noi.

 

LA GIORNATA.

Nessuna sorpresa nell’attuale giornata. Il MARTINA fa un sol boccone del quotato NARDO’ che in due giornate farà i conti col vertice della classifica, il GALATONE vince lo scontro diretto col LECCE VOLLEY con un indiscutibile 3 – 1 e l’ORIA resta sconfitto per l’ennesima volta tra le mura amiche, pur strappando un punticino al tie break, dal lanciato ALESSANO, che può guardare con più serenità alla rincorsa della MASTEK al 6° posto in classifica. Lo SQUINZANO cade a Brindisi come previsto sotto i colpi della TELCOM, mentre l’OSTUNI non strappa più di un set all’ospite TALSANO, anche questo team lanciato all’inseguimento di un buon piazzamento in classifica. Infine il S. ELIA BR cede in casa al forte LEVERANO e la MASTEK perde rovinosamente il passo nello scontro diretto casalingo col CALIMERA.

 

LA PROSSIMA.

Dopo la pausa natalizia il campionato riprenderà il 7 gennaio con gare interessanti al fine della classifica. A cominciare da CALIMERA – MARTINA, che impegnerà non poco l’attuale terza in classifica per sostenere la posizione. Compito in casa anche per ALESSANO, che ospiterà l’incognita GALATONE, squadra che si è spesso dimostrata coriacea nonostante la posizione in classifica. Lo SQUINZANO attenderà l’ORIA, mentre il NARDO’ dovrà vedersela con l’altra leader TELCOM BRINDISI sul proprio parquet. Il TALSANO tenterà ovviamente il colpaccio casalingo contro la MASTEK CASARANO per superarla in classifica, il LECCE VOLLEY chiuderà le feste natalizie con un incontro importante contro il S. ELIA che dovrebbe ridar fiato ai ragazzi di MISTER SELVAGGI e infine il LEVERANO difenderà il suo terzo posto contro l’acciaccato OSTUNI.

Alla prossima.

         

Serie C Maschile - Girone B

10ª Giornata – 17 dicembre 2005

RISULTATI

Squadra locale

Squadra ospite

RISULTATO

PALLAVOLO MARTINA

NEW VOLLEY NARDO’

3 – 0

VOLLEY 2000 GALATONE

LECCE VOLLEY ASD

3 – 1

POLISPORTIVA URIA

EMPORIO D’ORIENTE ALESSANO

2  - 3

TELCOM TEAM V. BRINDISI

PALLAVOLO SQUINZANO

3 – 0

TELCOM OSTUNI

POL.IDEAL TALSANO PULSANO

1 – 3

AS S. ELIA BRINDISI

PALLAVOLO LEVERANO

0 – 3

MASTEK C.S. CASARANO

LINKS CALIMERA

1 – 3

 

CLASSIFICA 17/12/2005

Squadra

Punti

PALLAVOLO MARTINA

28

TELCOM TEAM V. BRINDISI

28

LINKS CALIMERA

22

PALLAVOLO LEVERANO

22

NEW VOLLEY NARDO’

21

MASTEK C.S. CASARANO

17

POL.IDEAL TALSANO PULSANO

16

EMPORIO D’ORIENTE ALESSANO

15

POLISPORTIVA URIA

10

VOLLEY 2000 GALATONE

9

LECCE VOLLEY ASD

8

PALLAVOLO SQUINZANO

7

TELCOM OSTUNI

7

AS S. ELIA BRINDISI

0