TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

 

0.Galatone lascia

la Mastek raddoppia

Bottino pieno per il C.S. Casarano in una trasferta non proprio facile…

Di Claudio Carbone,  28/11/2005

  

 

Un treno importante quello che ha perso il Galatone. Quello che porta dritto all’aggancio della media classifica e che contro la MASTEK non ha potuto prendere. In sintesi si potrebbe dire con grande onestà che i ragazzi del buon PALUMBO, coach in avvio della scorsa stagione del gruppo oggi guidato da MONTANILE, non avrebbero demeritato quel qualcosa in più. Ma stavolta PIERRI & Co. non hanno lasciato sul campo assolutamente niente da meritar critiche. Una gara diligente e priva, se non nel terzo set, di sbavature, che ha lasciato trasparire una buona maturazione dei ragazzi in cui la società ha riposto la fiducia per questo campionato.

 

LA GARA.

Avvio di gara decisamente grande per entrambe le formazioni, che si sono subito dette in faccia a suon di palloni che non sarebbe stata una passeggiata per nessuna delle due formazioni. Un testa a testa continuo, giocato punto su punto fino al 8 - 12 che annebbiava la vista del traguardo a D’AMICO e soci. Una buona ripresa di gioco dopo il classico time out ed uno sprint che capovolgeva il punteggio sul 19 – 16 che riaccendeva subito la MASTEK, a testa alta verso il traguardo del 25 – 21. Ovvia la reazione del mai domo GALATONE che nel secondo parziale dava una seria sferzata al proprio gioco portandosi in vantaggio di ben 5 punti. Ma è qui che è scattata probabilmente la molla della maturità di cui prima si parlava. Secca la risposta fino alla riconquista della parità di punteggio, ed ancora un punto sull’altro fino al 25 – 23 per la squadra ospite che nulla di buono lasciava presagire ai galatonesi. Nel volley tutti sanno però che chiudere in queste circostanze il terzo parziale è impresa ardua, il risultato finale, apparentemente vicino, diventa difficile da raggiungere. Ed è questa lo stimolo che fa volare il GALATONE, tra l’altro sicuramente in splendida forma, penalizzato forse da una panchina piuttosto corta che non offriva a mister PALUMBO le chance ed i cambi necessari a tener testa all’armata rossoblu. Il punteggio ha un gusto amaro per gli ospiti, subissati da un secco 14 a 6 per il GALATONE che preoccupa molto mister MONTANILE, alle prese questa settimana col solito non recupero di AVELLI oltre al preoccupatissimo D’AMICO, in campo mentre la signora Nadia, sua moglie, è in ospedale a tentar di dare alla luce il loro primogenito. Ma la prova di maturità, divenuta ardua, rimane in ogni caso notevolmente lo spettacolo migliore. La MASTEK risorge, sotto per 19 a 11 e recupera fino allo svantaggio di 21 a 16 prima e 22 a 18 che costringe i padroni di casa ad un doppio time out per recuperar fiato sotto le bordate divenute pesanti di un ottimo GIANGRECO, ritornato a casa dopo la scorsa stagione vissuta nel GALATONE di B2 dove ha lasciato un buon ricordo di sé che, evidentemente, lascia indelebile dopo questa gara. Ne vien fuori il parziale a favore dei padroni di casa per 25 a 23 che comunque lascia aperto il risultato del quarto set a qualsiasi soluzione possibile. Fosse una gara automobilistica useremmo l’aggettivo rombante per definire il riavvio di gara. Le due squadre, che non si erano certo risparmiate sino a quel momento, si battono colpo su colpo con palloni che galleggiano in aria per secondi incessanti, dando vita ad uno spettacolo emozionante, ad un testa a testa che la MASTEK riesce a dominare sul punteggio di 21 a 18 e che, non senza difficoltà, chiude sul 25 a 23 dopo quasi mezz’ora di gioco mozzafiato. Onore ai padroni di casa, che dopo aver messo sotto torchio non solo la MASTEK ma addirittura il ben più blasonato TELCOM BRINDISI, non raccolgono purtroppo neppure un punto in questa gara, ma si candidano favorevolmente al ruolo di avversario difficile e battagliero di questo campionato. Qualsiasi compagine lo dovesse affrontare è avvisata.

 

LA GIORNATA.

Un po’ tutto come previsto alla vigilia in questo Girone B. il MARTINA nella terza giornata consecutiva in casa chiude la porta in faccia all’ORIA senza ceder né punti né set, mentre il NARDO’ suda un po’ a disfarsi del fanalino di coda S. ELIA BRINDISI, seppure in tre soli set. La TELCOM lascia un solo parziale e nessun punto a CALIMERA confermandosi leader indiscussa di questo campionato, il LEVERANO, partito male tra le mura amiche contro il LECCE VOLLEY riprende quota nei successivi tre parziali facendo punteggio pieno. I tie break’s della giornata sono per SQUINZANO – OSTUNI e ALESSANO – PULSANO che si chiudono entrambi a favore della padrona di casa. Mentre lo SQUINZANO va subito su di due set e pone rimedio al quinto alla rimonta dell’OSTUNI, l’ALESSANO decolla nel primo e va poi sotto di due parziali, pur rimediando alla situazione con due set vinti di forza e reazione.

 

LA PROSSIMA.

Il GALATONE di PALUMBO sarà alla prova del fuoco tra le mura amiche contro il MARTINA, mentre l’ORIA, non insolito alle imprese casalinghe, attenderà il NARDO’ di DELL’ANNA. L’inguaiatissimo BRINDISI S. ELIA dovrà cercare a forza qualche punto casalingo, cosa non proprio facile contro un CALIMERA alla riscossa dopo la sconfitta odierna. La TELCOM avrà il suo incontro in casa, e si presume il suo da fare, contro l’ALESSANO di coach e capitan NEGRO, mentre l’OSTUNI sarà impegnato nello scontro diretto col LECCE VOLLEY per risalire la china del fondo classifica. Il PULSANO/TALSANO attenderà la visita dell’ostico LEVERANO un punto sopra la MASTEK che a sua volta ospiterà la vice fondo classifica SQUINZANO. Una giornata più o meno tranquilla quindi, anche se nel volley non si può mai davvero dire gatto se non ce l’hai nel sacco.

 

NOTA DI REDAZIONE

Al momento dell’uscita di questo pezzo apprendiamo con grande emozione che si è affacciato alla vita la prossima punta di diamante della MASTEK CASARANO. E’ infatti nato alle 12,30 di lunedì 28 novembre 2005 il piccolo DAVIDE D’AMICO, che la società provvederà immediatamente a tesserare. A SERGIO e a sua moglie NADIA vanno i nostri più calorosi auguri per il felicissimo evento, ed il ringraziamento di tutto l’ambiente per essere stato comunque presente alla gara seppure con l’orecchio al telefonino in attesa di correre in sala parto dalla sua famiglia. Uno spirito sportivo che pensiamo tutti dovrebbero avere, e che ha avuto sua moglie che, in diretta telefonica dal reparto maternità di Casarano con il sottoscritto, non ha mancato di fare gli auguri per la partita alla squadra e rassicurare tutti per le sue condizioni. SERGIO, dal canto suo, ha disputato una buona gara. Tutto questo è sport, passione ma soprattutto è vero attaccamento alla squadra ed alla bandiera. Grazie SERGIO. Alla prossima. 

 

Serie C Maschile - Girone B

7ª Giornata – 26 NOVEMBRE 2005

RISULTATI

Squadra locale

Squadra ospite

RISULTATO

VOLLEY 2000 GALATONE

MASTEK C.S. CASARANO

1 – 3

PALLAVOLO MARTINA

POLISPORTIVA URIA

3 – 0

NEW VOLLEY NARDO’

AS S. ELIA BRINDISI

3  - 0

LINKS CALIMERA

TELCOM TEAM V. BRINDISI

1 – 3

PALLAVOLO LEVERANO

LECCE VOLLEY ASD

3 – 1

PALLAVOLO SQUINZANO

TELCOM OSTUNI

3 – 2

EMPORIO D’ORIENTE ALESSANO

POL.IDEAL TALSANO PULSANO

3 – 2

 

CLASSIFICA

Squadra

Punti

TELCOM TEAM V. BRINDISI

21

PALLAVOLO MARTINA

20

NEW VOLLEY NARDO’

16

PALLAVOLO LEVERANO

15

MASTEK C.S. CASARANO

14

LINKS CALIMERA

13

EMPORIO D’ORIENTE ALESSANO

11

POLISPORTIVA URIA

8

POL.IDEAL TALSANO PULSANO

8

VOLLEY 2000 GALATONE

6

TELCOM OSTUNI

6

LECCE VOLLEY ASD

5

PALLAVOLO SQUINZANO

4

AS S. ELIA BRINDISI

0