TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 
 
 
ARCHIVIO  

 VIDEO

 CHAT

ECONOMIA

CHIESE

MONUMENTI

AGRICOLTURA

VOLONTARIATO

STRESS……DA RELAX

La MASTEK archivia il quarto posto in Campionato, non senza qualche recriminazione……

di Claudio Carbone, Casarano 16/05/05

 

Montanile A.

(allenatore)

D'Amico S.

 

Avelli F.

 

Romano A.

 

Grimaldi L.

 

Santoro G.

 

Mannino A.

 

Carbone R.

Negro M.

Biasco R.

 

La panchina

 

 

 

 

 

Si conclude non senza sorprese il Campionato di volley di serie C della MASTEK C.S. CASARANO, che in quel di Monteroni, dove Sabato scorso ha affrontato il LEVERANO, ha lasciato sul campo gli ultimi tre punti in palio, senza troppe preoccupazioni data la situazione che la vedeva già saldamente in vantaggio sulle inseguitrici di 7 punti che non consentivano a nessuno di raggiungerla.

La gara non è stata tutto sommato opaca, in quanto nel volley è difficile vedere l’obrobrioso spettacolo che nel calcio hanno dato domenica, nel corso del derby, LAZIO E ROMA.

Qui non si giochicchia per il pareggio: o vinci o perdi.

A perdere è stata sicuramente la MASTEK, magari in qualche modo appagata dal risultato già in tasca, ma non è stata certo impresa facile per il LEVERANO domare il CASARANO.

Titolare dell’incontro lo stesso sestetto che aveva la scorsa settimana portato a termine gli incontri casalinghi contro il TORRICELLA, BIASCO e soci appaiono in un primo momento troppo rilassati per destare le preoccupazioni di un LEVERANO che non sembra disposto a negarsi il piacere di battere nell’ultima giornata il blasone CASARANESE. Il risultato dà ragione alla compagine avversaria del punteggio di 25 a 19.

Nel secondo set c’è però la reazione “nervosa”  della MASTEK che spingendo sull’acceleratore fa capire all’avversaria che non sarà una passeggiata di fine campionato quella di Monteroni, e il risultato cambia subito, dimostrando tutto il divario esistente tra i due gruppi in classifica. Finisce 16 a 25 senza storia.

E’ però a questo punto che, in un accesso di protagonismo, a scendere “in campo”, pur se in senso metaforico, è l’arbitro che (sempre per trovare un paragone calcistico, TREFOLONI) si inventa in varie occasioni delle decisioni davvero singolari, assolutamente al di fuori del regolamento, che in verità aveva dimostrato di non conoscere già prima della gara.

Facendo a tal proposito un passo indietro, ricordiamo ai non addetti che nella pallavolo, a partire dalla serie D, la FEDERAZIONE omologa un tipo di pallone che deve essere usato per le gare di campionato. Detto pallone non può per nessun motivo essere sostituito da altri (anche per interessi economici, ovviamente). Ma la cosa grave è stata costringere le due squadre a giocare con un pallone da TRAINING, così definito perché serve per l’addestramento e non certo per le gare. Diverso per peso, gonfiaggio e qualità di pelle di rivestimento rispetto al pallone da gara, questo pallone è solitamente usato dalle squadre giovanili durante il riscaldamento pre-partita (neppure in gara).

Fermo restando che questo svantaggia entrambe le squadre, bisognerebbe appurare come mai il LEVERANO utilizzasse questo pallone. E sia. Ma ancora più grave è non conoscere i falli di disturbo del palleggiatore di seconda linea e via discorrendo che hanno non poco innervosito la MASTEK fino al risultato definitivo a favore del LEVERANO, che si è aggiudicato, non senza fatica, i successivi due set per 25 - 23 e 27 - 25. Senza ovviamente nulla togliere all’onesto gioco della squadra di casa che è rimasta concentrata sulla partita sino alla fine. La MASTEK invece,  innervosita da queste continue “invenzioni”, ha lasciato a desiderare in concentrazione, già ovviamente bassa, e determinazione. D’altra parte, era ovvio dover lasciar perdere.

 

LE ALTRE.

 

Chi non ha lasciato perdere in quest’ultima di campionato sono stati sia i FALCHI UGENTO, che distruggendo con un secco 3 a 0 il SAVA hanno, con un sospiro di sollievo, conquistato la promozione diretta in serie B2, e il CALIMERA che ha determinatamente confermato la sua seconda piazza in campionato contro l’OSTUNI, anch’essa con un secco 3 - 0. A queste tre compagini i più sinceri auguri di un proficuo lavoro per il futuro.

Finisce così un anno di volley avvincente, che rivangheremo in futuro con nostalgia e magari con l’intervento di alcuni protagonisti, analizzando con loro il campionato ed i progetti futuri della Società. Per ora godiamoci questo relax di fine agonismo con uno sguardo attento ai movimenti estivi del Volley di Casa Nostra, o meglio, di CASARANO che nel volley ha cominciato a contare.

Per finire permettetemi di esprimere i miei migliori complimenti a MAURIZIO DE GIORGI ed all’UGENTO per il grande risultato ottenuto.

 

Serie C Maschile - Girone B

21ª Giornata - 14 maggio 2005

 

RISULTATI

Gara

Squadra locale

Squadra ospite

Ris.

1°set

2°set

3°set

4°set

5°set

1641

LECCE VOLLEY

PALLAVOLO SQUINZANO

1 - 3

19-25

25-13

20-25

21-25

 

1642

PALLAVOLO AVETRANA

POL. IDEAL TALSANO

1 - 3

17-25

25-23

23-25

16-25

 

1643

AS PALLAVOLO SAVA

AS FALCHI UGENTO

0 - 3

13-25

17-25

15-25

 

 

1644

BCC PALLAVOLO LEVERANO

MASTEK C.S. CASARANO

3 - 1

25-19

16-25

25-23

27-25

 

1645

LACAITA PIETRO SRL TORRICELLA

TELCOM TEAM VOLLEY BRINDISI

1 - 3

25-22

24-26

21-25

23-25

 

1646

LINKS CALIMERA

V. VILLAGGIO URSELLI OSTUNI

3 - 0

25-15

25-14

25-23

 

 

1647

SUPERNOVA TREPUZZI

AS VOLLEY S. ELIA BRINDISI

3 - 1

17-25

25-16

25-19

25-22

 

 

CLASSIFICA

Squadra

Punti

GG

GV

GP

SV

SP

QSet

PF

PS

QPunti

AS FALCHI UGENTO

65

26

22

4

71

24

2.96

2260

1844

1.226

LINKS CALIMERA

64

26

22

4

72

27

2.67

2310

1995

1.158

V. VILLAGGIO URSELLI OSTUNI

60

26

20

6

69

34

2.03

2383

2129

1.119

MASTEK C.S. CASARANO

52

26

19

7

65

40

1.63

2422

2211

1.095

SUPERNOVA TREPUZZI

47

26

18

8

64

47

1.36

2507

2390

1.049

POL. IDEAL TALSANO

47

26

16

10

57

44

1.30

2249

2159

1.042

TELCOM TEAM VOLLEY BRINDISI

45

26

14

12

51

40

1.27

2088

1984

1.052

BCC PALLAVOLO LEVERANO

38

26

13

13

51

51

1.00

2324

2275

1.022

LECCE VOLLEY

33

26

10

16

45

55

0.82

2190

2141

1.023

PALLAVOLO AVETRANA

26

26

8

18

37

61

0.61

2065

2262

0.913

AS VOLLEY S. ELIA BRINDISI

21

26

6

20

33

67

0.49

1983

2301

0.862

PALLAVOLO SQUINZANO

19

26

6

20

31

67

0.46

1954

2327

0.840

AS PALLAVOLO SAVA

19

26

6

20

26

66

0.39

1834

2192

0.837

LACAITA PIETRO SRL TORRICELLA

10

26

2

24

23

72

0.32

1892

2251

0.841