TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

 

 
 
 
ARCHIVIO  

 VIDEO

 CHAT

ECONOMIA

CHIESE

MONUMENTI

AGRICOLTURA

VOLONTARIATO
LA MIA ALBA

di Marcello Papaleo, Casarano 26/01/05

 papaleomarcello@libero.it

 

La mia alba, e la tua
L'alba color oro giunta! Venite saladini
e portatemi via da qui, questo posto pieno di orrore.
Gli occhi e la fronte di un angelo,
un peccato qualcosa che non ho mai detto.
Ho visto che tu ridevi di me in un angolo,
e poi ancora...ancora...ancora...
questo non , esattamente, ci che avevo sognato.
Ma sono colui che desiderai essere,
il nostro passato prima o poi ci raggiunge.
L'alba che non vedemmo assieme,
L'alba che sognasti la prima volta che desiderasti qualcuno
L'alba che quel giorno doveva essere il primo
L'alba che questo giorno l'ultimo con le stelle!!
Gli occhi non li ho pi! Me li ha strappati il mondo,
ed il bambino che, seduto su quel gradino,
tra la strada che porta alle Colonne d'ercole
qualcuno che non ho il coraggio di baciare.
Ogniuno di noi ha per se 3 doni,
molti di coloro che amo sono gi perduti.
L'alba color oro giunta!! Venite miei saladini
e portatemi in testa ad un'orda di briganti,
sognatori, perch ho il peccato tatuato sul tallone
,un respiro lieve ed una piuma accanto al cuore.