TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

CASARANO CONFERMATA NEL DIRETTIVO DI AGENDA 21

di Mauro Stefano, dal Quotidiano del 09/03/05

 

Per il terzo mandato consecutivo il comune di Casarano entra a far parte del direttivo di Agenda 21, il forum nazionale composto da enti ed amministrazioni locali sorto nel 1999 per sviluppare e sImmagineostenere progetti ecocompatibili. La conferma del ruolo di prestigio attribuito alla città è giunta lo scorso venerdì al termine dell’assemblea nazionale dei 330 soci svoltasi a Bologna, i cui lavori sono stati avviati dal sindaco del capoluogo emiliano Sergio Cofferati, che ha portato all’elezione del nuovo presidente Emilio D’Alessio, assessore del comune di Ancona. Casarano è l’unico comune della Puglia, ed uno dei pochi del sud Italia, ad essere stato ammesso nel direttivo composto da soli 18 soggetti. “Si tratta della conferma della bontà di un lavoro intrapreso nel 1999 con la firma della Carta di Ferrara insieme a soli altri otto enti locali” afferma Claudio Pedone, assessore alla cultura del Comune con delega ad Agenda 21 ed allo sviluppo sostenibile, presente alla due giorni felsinea. Tali specifiche competenze sono state attribuite per la prima volta dal sindaco Remigio Venuti lo scorso giugno, al momento del varo della nuova giunta, “per dare più incisiva continuità ad un ruolo che ha visto Casarano tra i pionieri di un progetto ad ampio respiro che sta portando alla concretizzazione di diverse proposte”. Scopo fondamentale di Agenda 21 è, infatti, quello di promuovere la sostenibilità ambientale quale criterio ispiratore delle politiche di sviluppo delle amministrazioni comunali dando seguito e sostanza a quanto stabilito dai più importanti protocolli internazionali, quali quello di Kyoto. I lavori della recente assemblea hanno posto particolare attenzione sull’applicazione delle direttive comunitarie in tema di ricambio del parco veicolare, sul funzionamento dei grandi impianti di produzione energetica e sull’introduzione di nuovi incentivi per diminuire la pressione degli inquinanti sulle città. Nell’ambito di Agenda 21, nel giugno del 2003 la società consortile Area Sistema di Casarano presentò la prima relazione sullo stato dell’ambiente allo scopo di monitorare le condizioni di salute di una vasto territorio corrispondente alla somma degli ambiti territoriali dei 13 comuni associati.