TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

Pronto il primo «bilancio partecipativo» che sarà portato in Consiglio il 27 maggio. Molte novità

Cresce la tassa sui rifiuti

Pronti un milione 150mila euro per acquistare l'Araldo

 

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 20/05/05

 

 

Arriva il primo «bilancio partecipativo» comunale: previsto l'acquisto del teatro Araldo per 1.150.000 euro, mentre le imposte sulla spazzatura crescono fino a toccare il 95 per cento della spesa complessiva del servizio. Tutto pronto per il consiglio comunale del 27 maggio prossimo nel quale verrà approvato il bilancio di previsione del Comune. Molte sono le novità che si incontrano a leggere nelle pieghe del documento contabile, a cominciare dal metodo seguito quest'anno dal titolare della delega al bilancio, il vicesindaco Gabriele Caputo. «Bilancio partecipativo» è infatti stato ribattezzato il metodo di ascoltare le associazioni e le varie realtà presenti sul territorio, incrociarne le esigenze con l'intenzione di redigere un documento contabile rispondente alle esigenze della città. Tra le numerose esigenze emerse dal giro di consultazioni che Caputo ha effettuato con il Forum dei giovani, le associazioni di commercianti, quelle degli artigiani, le parrocchie, nonché con le associazioni culturali, di volontariato sociale e sportive, sono emerse in primo luogo la necessità di spazi di aggregazione sociale (per i giovani ma anche per le stesse associazioni), la valorizzazione delle produzioni locali sia in campo agroalimentare che in campo artigianale, l'esigenza di un maggiore coordinamento delle iniziative delle associazioni con quelle dell'amministrazione comunale, per finire alla necessità di parcheggi e alla valorizzazione dei beni culturali cittadini. Frugando tra le cifre del bilancio, però, sono anche altre le novità che bollono in pentola: 1.150.000 euro sono destinati all'acquisto di immobili, una cifra che fa immediatamente pensare all'acquisto del cineteatro Araldo, acquisto sul quale è in corso una trattativa tra il Comune e la famiglia Margari. Inoltre crescono leggermente alcune imposte, come l'addizionale comunale sull'energia elettrica (il cui aumento dovrebbe fruttare al Comune più di 20.000 euro), i diritti di segreteria e alcuni altri servizi. La tassa che invece continua a crescere sensibilmente è quella della Tarsu, la tassa per i rifiuti solidi urbani: la normativa nazionale prevede che il costo di raccolta e smaltimento sia progressivamente spostato a totale carico dei cittadini; in effetti la giunta comunale ha portato al 95 per cento la parte che viene pagata dalla cittadinanza per il servizio e c'è da scommettere che su questa come su altre questioni il consiglio del 27 maggio prossimo riserverà scintille tra maggioranza e opposizione.