TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

SPORTELLO AGRICOLO, PER CHI…!

Comunicato stampa di Azione Democratica, Casarano 09/04/05

 azionedemocratica@yahoo.it

 

Da oltre un mese lo sportello agricolo del Comune di Casarano è stato chiuso. Le motivazioni che hanno indotto a tale decisione non sono ancora del tutto chiare, anche se, per deduzione, si giunge sicuramente ad un'unica ed inequivocabile spiegazione.

Vorremmo, pertanto, portare l’attenzione dei lettori su degli argomenti di fondamentale importanza, che si legano bene e in modo concatenato alla consulenza attiva ed efficace dello sportello.

Operare nel campo agricolo significa non solo che l’essenze vegetali possono essere raccolte così come spontaneamente crescono, ma queste devono essere sapientemente coltivate. E’ d’uopo, in tal proposito, dare una giusta, se non l’unica, interpretazione all’avverbio” sapientemente”.

L’agricoltura è un atto volto a modificare l’ambiente naturale in quanto l’uomo si pone l’obiettivo di sostituire gli equilibri biologici, esistenti naturalmente, con altri ritenuti più vantaggiosi ai propri fini.

Ed è proprio in funzione di questi scopi che, negli ultimi decenni, l’azione esercitata dall’agricoltura sull’ambiente, assume caratteristiche di maggiore intensità e, per certi versi, anche di alta pericolosità con il diffondersi dell’uso, spesso indiscriminato ed irresponsabile, di composti chimici ad azione antiparassitaria ed erbicida(diserbanti, fitofarmaci).

E’ chiaro, comunque, che questi composti debbano essere necessariamente utilizzati per poter curare il prodotto, fronteggiare ed esaudire il largo consumo che ne facciamo, per poter poi causare un catastrofico sconvolgimento del sistema economico-sociale. Tutto ciò va rapportato alla nostra comunità, Casarano, dove molte braccia operano ancora in questo settore e molte delle quali sono timidamente alle prime armi.

Lo sportello di consulenza ha affrontato, tra i tanti, anche questo problema, dando agli agricoltori le “sapienti” nozioni per poter operare in maniera responsabile il terreno, apportando quanto meno possibile, azioni deleterie per le nostre terre ed ottenere prodotti di alta qualità.

Sono stati indetti, infatti, corsi pertinenti l’uso dei fitofarmaci, fornendo nozioni di determinante importanza sull’uso di questi composti e sui rischi di intossicazione, e non solo, in cui potrebbe incorrere l’operatore agricolo.

L’aggiornamento è una regola ormai da seguire pedissequamente in tutti i campi ed in modo particolare in quelli che determinano la qualità della nostra catena alimentare.

Casarano vive una profonda crisi con la chiusura delle fabbriche, colonne portanti dell’economia del nostro paese.

L’agricoltura potrebbe rappresentare, a questo punto, un ritorno ad un antico lavoro, costantemente redditizio. Quale migliore punto di riferimento come lo sportello agricolo, dove personale competente fornisce le direttive basilari per incentivare e stimolare le giovani leve? Forse quest’amministrazione, nonché l’assessore all’agricoltura, nella persona del Sindaco, ha deciso di mettere nel dimenticatoio, così come successe per il CS Puglia, altro sportello di consulenza, di cui poi non si seppe più nulla, nonostante i costi elevati di cui ebbe bisogno per la sua realizzazione, anche questo fondamentale ed efficiente servizio.

Non ci meraviglieremmo se il Sindaco avesse congelato lo sportello, nato da un’idea di giovani agronomi, che hanno contribuito attivamente per la sua completa realizzazione, per poi scongelarlo dinanzi all’amico che gli ricambierà la cortesia nel momento più giusto. Ormai e’ un modo di essere e di fare di questa amministrazione che, di fronte alla domanda “perché”?, dopo vari tentennamenti, ha saputo rispondere con uno squallido e quanto mai sterile “ per equilibri politici lo sportello per ora è chiuso”. Cosa sono questi “equilibri”? non sono riusciti a mettersi d’accordo o qualcuno, anche competente in merito, vuole addentrare i suoi tentacoli per avidità di potere? Come sovente accade nel modo di governare questa città( è ormai una norma) la trasparenza non è un metodo da utilizzare, anzi pensiamo che i nostri governanti non ne conoscano neanche il significato. A questo punto dovremmo compiere un’opera pia e fornire al Sindaco ed ai suoi collaboratori un vocabolario per consultarlo nei momenti più opportuni.

Intanto cercheremo di elargire la giusta definizione dei termini sui quali si basa un’ottima opera di amministrazione e seguiremo con oculata attenzione la vicenda in questione, perché riteniamo che elementi di cotanta importanza non possano assolutamente essere soppressi.

                                                                          AZIONE DEMOCRATICA