TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

Una proposta di Forza Italia tesa a rendere più trasparente l'attività amministrativa

Ci vuole un «bilancio sociale»

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 15/02/05

 

Anche nell'amministrazione, come diceva Eduardo De Filippo, gli esami non finiscono mai. «Pagelle» dei cittadini al bilancio del Comune: questa l'originale proposta di Forza Italia, che in una conferenza stampa ha presentato un articolato progetto che prevede l'istituzione del «bilancio sociale». Si tratta, in sintesi, di una valutazione dell'efficacia delle spese che ogni anno il municipio effettua, valutazione che è demandata a parametri oggettivi (come il numero di persone coinvolte, le risorse finanziarie generate o risparmiate oppure i metri quadri impiegate dai lavori pubblici) ma anche alle valutazioni soggettive. Nei panni degli esaminatori i cosiddetti «stakeholder», che non sarebbero altro che i cittadini, organizzati in associazioni, enti, sindacati, istituzioni: le cosiddette «parti sociali», dunque, che dovrebbero esprimersi sulla qualità e l'efficacia delle spese comunali con un apposito formulario, con valutazioni che vanno dal «pessimo» all'«ottimo», passando per il «mediocre» o il «sufficiente». Secondo il responsabile di settore per il bilancio del partito azzurro, l'ex presidente dei Revisori dei conti Salvatore Ferilli, si tratterebbe di una grande innovazione, «che privilegia - dice - la trasparenza dell'azione amministrativa e la partecipazione; non a caso il bilancio sociale è stato adottato a aziende importanti, ma anche da comuni grandi e piccoli». Ferilli cita ad esempio la vicina Maglie, «che ha adottato da tempo il bilancio sociale: eppure anche a Casarano gli uffici comunali dispongono di professionalità in grado di avviare questa nuova pratica». Nessun intento polemico nel progetto di Ferilli (presenti alla conferenza stampa anche gran parte dei dirigenti di Forza Italia, compresa la coordinatrice cittadina Francesca Fersino), che però vede nel bilancio sociale «una forma più autentica e più avanzata rispetto al bilancio partecipato o partecipativo che l'amministrazione comunale ha messo in campo ultimamente».