TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Nella comunicazione la cosa più importante è sentire ciò che non viene detto.
- Peter F. Drucker

Home page La vita Politica Lo sport Cultura Informazioni turistiche In città la nostra E - mail

 

 

INCHIESTE ED APPROFONDIMENTI: «IL TACCO D'ITALIA» METTE A NUDO IL BASSO SALENTO

di Giancarlo Colella, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 09/10//2005

 

 

«Il tacco d'Italia», mensile del basso Salento diretto da Maria Luisa Mastrogiovanni, è tornato in edicola. Inchieste, approfondimenti e curiosità caratterizzano anche il numero di ottobre, in vendita in tutte le edicole del Salento. Il pezzo forte di questo numero è un reportage sulle Ferrovie Sud Est, realizzato da Laura Leuzzi e Francesco Ria, nel quale emergono i paradossi del settore dei trasporti nel Tacco d'Italia, come la notizia che le 13 carrozze nuove che la Regione Puglia si appresta ad acquistare non potranno mai arrivare nel Salento per l'inadeguatezza della rete e dei binari. Con l'intervento della direttrice della testata in questo numero si conclude l'inchiesta sulla costruzione di un maxi albergo con 800 posti letto in una zona umida del litorale di Ugento, dove il Comune ha avviato i lavori di costruzione delle strade, sbancando le dune, senza che i titolari del progetto abbiano avuta ancora la concessione edilizia. Ugento è sempre nell'occhio del ciclone poi per le case popolari di Via Edison, parzialmente evacuate perchè a rischio di crollo. Il faro del giornale si accende a far luce poi nelle vicende di diversi Comuni del basso Salento, da Casarano a Parabita, a Taurisano, Matino, Collepasso, Alliste, Taviano e Melissano. Anche questo numero registra l'editoriale di Adolfo Maffei, che mette in guardia il presidente della Regione dal rischio di scivolare sulla questione morale, insieme ai commenti di Enzo Schiavano e Gavino Coradduzza.