TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

L'assessore Crudo annuncia il finanziamento dei lavori

Soldi per sistemare le strade rurali

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 15/02/05

 

Strade rurali, qualcosa si muove. Venerdì scorso la giunta comunale ha approvato uno stanziamento di 360.000 euro, circa 700 milioni di vecchie lire, per la sistemazione delle strade che in diverse contrade del territorio casaranese sono utilizzate da agricoltori e possessori di fondi per raggiungere le loro proprietà. Le strade interessate dallo stanziamento di venerdì sono quelle che si trovano nelle contrade Ferraioli, Formica, Magliesi, Monticelli, Pampana, Panesa, Sant'Elia, Scotola e Tamborrini: com'è evidente sono interessate gran parte delle zone agricole del feudo di Casarano, spesso interessate dall'annoso problema del dissesto stradale, aggravato periodicamente nelle stagioni rigide dalla precipitazioni che rendono ancora più impraticabili molte delle strade rurali. Nei giorni scorsi la questione delle strade rurali aveva svelato anche una coda giudiziaria: numerosi proprietari, infatti, affiancati dalla Confederazione italiana degli agricoltori, si sono riuniti presso il palazzo municipale e hanno dato mandato ad un legale di procedere contro il Comune di Ugento, colpevole (a loro parere) di indifferenza rispetto alla questione. Il commento dell'assessore ai lavori pubblici, Luigi Crudo, non cita l'episodio, ma preferisce sottolineare la sensibilità dimostrata in questa occasione dall'amministrazione. «Credo si possa essere contenti - dice Crudo - per l'approvazione di questo progetto perché le strade da sistemare versano in uno stato di precarietà e creano notevoli disagi ai cittadini per raggiungere i loro fondi e le numerose abitazioni rurali esistenti. Questo intervento - prosegue l'assessore - testimonia la volontà dell'amministrazione comunale non solo di farsi carico dei problemi della collettività ma anche di dare risposte certe e concrete alle esigenze e necessità dei nostri concittadini».