TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

 

 

Piazza Diaz: traffico consentito ma niente parcheggi

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 06/10//2005

 

 

Piazza Diaz? Parcheggi chiusi, traffico aperto. La «storia infinita» di piazza Diaz, chiusa al traffico e ai parcheggi nelle ordinanze ma aperta ad entrambi nella realtà, potrebbe terminare così. Di certo questa è la posizione del presidente del consiglio comunale Paolo Zompì, che esce allo scoperto e ufficializza la sua opinione. Si delinea meglio, quindi, la «geografia interna» della maggioranza sulla spinosa questione di piazza Diaz: nei giorni scorsi i Ds avevano infatti messo nero su bianco la richiesta di una chiusura totale del centro cittadino sia ai parcheggi che al traffico. Una posizione, però, non condivisa da Zompì. «Ad oggi non è pensabile - dice il presidente del Consiglio - una chiusura totale di una zona così delicata per il traffico cittadino». Quello della chiusura totale della piazza può forse essere un obiettivo di lungo periodo, secondo Zompì, ma solo tenendo conto di tre elementi. «Un piano traffico che dia una risposta complessiva ai problemi del traffico cittadino - enumera - la presenza di parcheggi a disposizione degli automobilisti e la chiusura di tutto il centro storico». Finché questi tre elementi non sono presenti, però, la chiusura non è pensabile. «Per mediare le varie esigenze - dice Zompì - si può pensare alla chiusura dei parcheggi della piazza, dotandoli di arredo urbano, fioriere, magari delle attrezzature per le famiglie e i bambini. Al tempo stesso si deve prevedere una carreggiata centrale per il traffico veicolare e una zona di carico e scarico riservata alle attività commerciali di piazza Diaz». Che sia questa la quadratura del cerchio, che può mettere d'accordo tutte le parti in causa sull'ormai annosa questione di piazza Diaz? Sulla «fuga in avanti» del presidente del consiglio comunale nessun esponente della maggioranza si espone ufficialmente e tutti attendono la riunione tra il sindaco Remigio Venuti e gli esercenti interessati, riunione annunciata diverso tempo fa ma mai convocata dal primo cittadino. Ufficiosamente, però, l'idea non dispiace agli esponenti della Margherita, che non hanno mai vissuto la chiusura della piazza come una questione di vita o di morte. Gli stessi Ds, inoltre, sembrerebbero ormai disposti ad una inevitabile mediazione. E' molto probabile, quindi, che sia questa la proposta che il Comune metterà sul tavolo, se e quando avverà l'incontro con gli esercenti. La trasformazione di piazza Diaz in un'area pedonale sarebbe a quel punto solo un'ipotesi per il futuro, come d'altronde non esclude lo stesso Zompì. «Ma solo quando - conclude il presidente del Consiglio - siano soddisfatte le tre condizioni di cui sopra: piano traffico, parcheggi e chiusura di tutto il centro storico».