TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

www.beppegrillo.it

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

Attilio De Marco «punzecchia» Venuti

«Prg, niente risposte»

di Danilo Lupo, dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 28/04/05

 

 

«L'amministrazione dia risposte alla città e all'opposizione». Con questa secca richiesta parte l'attacco di Attilio De Marco, consigliere comunale e già candidato sindaco per «20 di Libertà» e «Democristiani». È lunga la lista di inadempienze dell'amministrazione comunale, secondo l'esponente della minoranza consiliare, a partire da un tema che ha infiammato gli animi in passato ma sul quale sembra essere caduto il silenzio negli ultimi tempi: il piano regolatore generale. De Marco chiede «una svolta a questa situazione stagnante», sottolineando come il Prg risulti ormai «inadeguato alle esigenze di una città che è cambiata moltissimo rispetto alla prima bozza» e ricorrendo ad una metafora per descrivere lo stallo amministrativo che pesa sullo strumento urbanistico. «Questa è già la terza amministrazione che ha nei suoi programmi il completamento dell'iter del Prg - dice De Marco - che ormai sembra una larva di strumento urbanistico che da dieci anni non muore e non diventa farfalla. Tra l'altro c'è una norma che obbliga l'amministrazione ad adottare il piano entro 18 mesi dall'insediamento, pena l'inizio delle procedure di scioglimento del consiglio comunale». De Marco chiede su questo punto risposte al sindaco, ma si dichiara contemporaneamente poco fiducioso. «Alle pressioni e alle interrogazioni dell'opposizione - afferma - il sindaco non ha mai risposto dando soluzioni. L'unica riguarda la recente delibera sulla sostituzione dei pali della luce ammalorati, segnalati dal sottoscritto già nel settembre dello scorso anno». Su tutto il resto è calato un assordante silenzio, secondo il consigliere dell'opposizione, che enumera le questioni sollevate ma rimaste inevase: «si avvicina la stagione estiva - dice - e la città si presenterà disastrata, i marciapiedi sono sconnessi, il volantinaggio selvaggio continua, l'inquinamento da gas di scarico, specie in via Cisternella, è la prassi, con danno alla salute dei cittadini. E l'elenco potrebbe continuare».