TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

CHI GESTIRA' GLI IMPIANTI SPORTIVI "PUBBLICI" DI CASARANO?

di Eugenio Memmi, 07/05/03

Riprendo la dichiarazione dell'assessore Bellisario riportata oggi sulla Gazzetta del Mezzogiorno, per fare alcune riflessioni. - Le due strutture sportive saranno affidate «entrambe ad un soggetto economico che sia capace di gestire le strutture, che abbia le possibilità economiche, l'attrezzatura necessaria e possa dimostrare di avere un'esperienza almeno quadriennale nel settore. Nella convenzione, poi, l'amministrazione salvaguarderà i cittadini e le associazioni che vogliono usufruire della struttura, con un prezzo inferiore a quello di mercato». - Letta fra le righe questa dichiarazione, mi sembra essere la descrizione fatta ad hoc per la scelta o per l'esclusione di qualcuno, al fine di assegnare in gestione questi impianti. Spero di sbagliarmi, ma la mia impressione è questa. Non voglio fare sterili polemiche, mi sembra solo che esponendo in questi termini le condizioni di accesso alla prossima gara di aggiudicazione, sorge spontaneo quanto detto. Se però si approfondisce la problematica ed andiamo a vedere ciò che le leggi dello Stato hanno legiferato in merito, ci imbattiamo nella legge 289 del 27-12-2002 che regolamenta questo settore e dice - che gli impianti sportivi realizzati da enti pubblici devono essere gestiti o direttamente dall'ente, oppure dato in gestione ad associazioni sportive che non abbiano fini di lucro....... conclusione?!!!! Penso che la proposta dell'assessore Bellisario alla luce di questa legge non possa applicarsi in questo caso e si debba trovare un'altra soluzione e non dimenticare comunque che l'obiettivo di quegli impianti è di avvicinare i giovani alla pratica dello sport. Pensare di dare in gestione quegli impianti ad un soggetto privato penso che snaturerebbe la destinazione d'uso degli impianti stessi, nati per tutti. Il Comune forse dimentica che questi impianti sono un investimento sociale in quanto dovrebbero dare la possibilità ai cittadini di praticare dello sport, se questi impianti diventassero simili a delle palestre private, offrendo il proprio spazio a pagamento, pensate che il Comune assolva al proprio compito di ente pubblico che si interessa di promuovere e facilitare le diverse pratiche sportive?

 

· Legge 289 27/12/2002 L. 289/2002 Finanziaria 2003 art. 1-5
... 2003). LEGGE 27 dicembre 2002, n. 289 (SO alla GU n. 305 del 31.12.2002) TITOLO I - DISPOSIZIONI DI CARATTERE FINANZIARIO, art. 1. ...
http://www.taxelex.it/utentilex/legis02/lex_289_02_T1_T2C1_1a5.htm

Ecco la parte dell'articolo di legge che regolamenta la gestione degli impianti

Art. 90 -  25. Ai fini del conseguimento degli obiettivi di cui all'articolo 29 della presente legge, nei casi in cui l'ente pubblico territoriale non intenda gestire direttamente gli impianti sportivi, la gestione è affidata in via preferenziale a società e associazioni sportive dilettantistiche, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e Federazioni sportive nazionali, sulla base di convenzioni che ne stabiliscono i criteri d'uso e previa determinazione di criteri generali e obiettivi per l'individuazione dei soggetti affidatari. Le regioni disciplinano, con propria legge, le modalità di affidamento.

 

Scrivi la tua opinione sul nostro Forum

 

 

f" width="120" height="65">