TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

PRG, LOBBY, E POLITICA.

IL PENSIERO DI UN CASARANESE MEDIO

di Eugenio Memmi, 17/07/03

 

Carissimi assessori, consiglieri comunali, egregio signor sindaco,

vi scrive un cittadino di Casarano che nelle ultime elezioni ha contribuito con il suo voto alla vostra elezione, delegando a voi con questa sua scelta la gestione della nostra Casarano.

Con il passare del tempo in base ad alcuni vostri comportamenti, a vostre scelte, alle vostre defezioni in consiglio comunale, a riferiti ricatti politici in cambio di probabili favori in seno al Prg, sicuramente avete offerto a noi comuni cittadini, il peggiore aspetto della politica.

Se voi dovreste essere coloro che ci guidano e a cui dovremmo guardare come esempio, be forse dovremmo chiuderci gli occhi e tapparci le orecchie. Perchè?

Qualcuno si è forse dimenticato perchè si trova sul Comune?

Ha forse scambiato il palazzo di città per i propri uffici dove sbrigare le proprie faccende, influenzare e incanalare alcune scelte a proprio vantaggio?

Sappiate comunque, che chi vi ha votato e permesso di occupare un onorevolissimo, importante ma anche oneroso posto istituzionale, non vi permetterà sicuramente di rioccuparlo con queste credenziali che vi siete costruito in questi tre anni di amministrazione.

Che dirvi, c'è un antico detto che recita - chi semina vento, raccoglie tempesta. Voi che sperate di raccogliere?

Se mi permettete vorrei farvi leggere una frase di Gandhi che penso possa servire a noi tutti:

Desidero dire, che non devo sopprimere la voce dentro di me, la si chiami coscienza o suggerimento della mia fondamentale natura interiore. Qualche cosa dentro di me mi costringe a gridare forte la mia agonia. Ho riconosciuto esattamente che cos'è. Quel qualche cosa in me che non mi inganna mai mi dice ora: devi opporti al mondo intero anche a costo di rimanere solo. Devi fissare il mondo negli occhi, anche se il mondo può guardarti con occhi iniettati di sangue. Non temere. La verità, quella piccola cosa in te che risiede nel cuore, dice: abbandona amici, moglie, tutto; ma porta a testimonianza a quello per cui sei vissuto e per cui devi morire.

 

 

 
Scrivi la tua opinione sul nostro Forum