TuttoCasarano

Lo spazio web a disposizione dei cittadini

Home page

La vita Politica

Lo sport

Cultura

Succede in città

Informazioni turistiche

la nostra E - mail

.

LA QUESTIONE MORALE? UN'UTOPIA CHE SI SCONTRA CON LA REALTA' UMANA

di Eugenio Memmi, 22/10/03

 

Oggi sulle pagine della Gazzetta del Mezzogiorno è riportata la sentenza della Cassazione di Roma che ha condannato l'attuale sindaco di Messina per aver usato l'auto "blu" di servizio insieme alla moglie, quando era presidente delle provincia, per recarsi a Bari dove l'attendeva una nave per trascorrere una rilassante crociera. Fa quasi ridere questa sentenza, e sperare comunque; ridere perchè con tutti gli inciuci politico economici di enormi dimensioni presenti in Italia, vanno a colpire questo sfortunato pesciolino, quando basterebbe cercare poco poco meglio, tirare una piccola rete per raccogliere cernie, tonni, se non balene che sguazzano nel "mare magnum" degli imbrogli. Apprezziamo comunque il gesto della Cassazione, sicuramente servirà da monito a qualcun altro frequentatore delle auto blu, però noi vorremmo che la magistratura e le forze dell'ordine, andassero a controllare ovunque, in ogni settore dell'amministrazione pubblica italiana. Sono convinto purtroppo che l'esperienza di mani pulite ormai sia ampiamente dimenticata dalla classe dirigente italiana ed i recenti arresti del sindaco di Brindisi, prima ancora dei dirigenti ASL di Taranto, di Torino, del management delle Ferrovie Italiane per tangenti sull'alta velocità confermano questa mia teoria. Io proporrei che in ogni provincia, i Carabinieri, o la Polizia o la Guardia di Finanza, controllassero tutte le amministrazioni pubbliche periodicamente. Con questo che cosa voglio dire? come dice l'assessore Cangimi di Zelig, non lo so, ma è una proposta, e la puzza di marcio quì è molto forte, dobbiamo continuare a tapparci il naso oppure proporre qualcosa?!!

 
Scrivi la tua opinione sul nostro Guestbook